Tremore interno ansia

Buongiorno, vorrei un vostro parere per un problema che ormai mi stressa da un bel po’ di tempo. Vengo subito al dunque…ho da almeno un mese una fastidiosissima sensazione più o meno continua di tremore interno che il più delle volte non si traduce in un tremore visibile. Nel senso che se allungo le braccia e controllo se mi tremano le mani queste sono ferme immobili. A volte mi sembra partire dallo stomaco infatti se ci faccio attenzione mi rendo conto di avere lo stomaco contratto ma anche rilasciandolo il tremore non passa. E’ una sensazione molto difficile da descrivere…a volte mi sembra che mi tremino anche le labbra e la vista mi sembra ne risenta leggermente come quando si ha un lievissimo capogiro. Tremori veri mi capita di averli quando ho molta fame, insieme a tachicardia e sudorazione improvvisa e quasi esclusivamente in corrispondenza dei tre pasti principali. Inoltre mi è capitato recentemente mentre camminavo all’aperto con un collega di lavoro di avere delle strane sensazioni alle mani…come se non le sentissi più e poi appena mi sono calmata mi è passato tutto e devo però dire che ho assunto 30 gocce di Ansioten ma già quando stavo molto meglio. Queste sensazioni mi fanno spaventare molto e credo questo peggiori la situazione. Quando riesco a distrarmi sto decisamente meglio. Premetto che ho avuto un ipertiroidismo ormai risolto da anni e che faccio annualmente i controlli per cui mi sentirei di escludere patologie a carico della tiroide. Io credo sia tutta colpa dell’ansia infatti sto attraversando da ormai qualche anno un periodo molto faticoso e stressante e forse inizio a pagarne le conseguenze...non entro nei dettagli ma la notte posso dormire poco e sono perennemente in ansia per la salute di una persona a me molto vicina. Sono già in terapia da uno psicologo analista ma purtroppo non mi sembra di trovarne giovamento. In realtà non riesco a esprimere bene tutte le mie paure e sensazioni al terapeuta che forse non è la persona adatta a me…non so che tipo di corrente segua…mi fa parlare a ruota libera…(sa dei tremori) ma poi lui non parla mai…io avrei bisogno di uno scambio più attivo se si potesse. Razionalmente credo dipenda tutto dall’ansia ma non riesco comunque a controllarmi anche se quando capita mi ripeto che non è nulla e rimango in un costante stato di tensione sia fisica che mentale. Sembra facile eppure anche razionalizzando la situazione non riesco a uscirne forse anche perché escludo completamente la mia famiglia dal problema per evitare di creare preoccupazione. La notte riesco un po’ ad azzerare la giornata e spero il giorno dopo vada meglio ma non mi pare stia accadendo. A volte prendo qualche goccia di Ansioten, tisane di camomilla e oggi ho comperato calma stress integratore. Boh non so che fare…questo continuo tremore interno è faticosissimo...Spero possiate darmi qualche consiglio, ritenete utile una visita neurologica? Scusate per quanto mi sono dilungata ma non sono proprio riuscita a essere più sintetica
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
La visita neurologica può essere utile prima di considerare che la situazione possa essere esclusivamente legata a fattori ansiosi o similari.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Grazie Dr. Ruggiero per la celere risposta.
Ho seguito le sue indicazioni e mi sono organizzata.. Ieri ho effettuato la visita neurologica specialistica. Il neurologo non ha riscontrato alcuna anomalia attribuendo il disturbo all'ansia...dovuta al periodo di forte stress che sto attraversando. Mi ha prospettato tre soluzioni alternative essendo comunque la mia sintomatologia un campanello d'allarme di malessere....Mi ha proposto:
a- di stare tranquilla dopo la visita avendo appurato che è tutta colpa dell'ansia
b- di assumere due volte al giorno per 15 giorni delle compresse vegetali (Quetidia, le conoscete?) che dagli studi hanno dati buoni risultati confrontati con lo xanax
c- di passare alla chimica e iniziare ad assumere un antidepressivo (entact 5mg al giorno che sarebbe una mezza dose) che bloccherebbe la mia ansia prima della comparsa e che non genera assuefazione al contrario delle benzodiazepine che agiscono immediatamente ma creano dipendenza.
Ora io non so bene come fare...ora so che è tutta ansia ma non riesco a gestirla comunque e temo che le compresse di quetidia siano tipo valeriana o camomilla...d'altronde ho paura a iniziare con gli antidepressivi...ho visto che il periodo minimo di assunzione è 3 mesi e poi comunque si devono ridurre gradualmente quindi un pò di assuefazione la danno immagino....e ci sono degli effetti collaterali. forse non avrei dovuto leggere il bugiardino e i forum!
vorrei un vostro parere.....sono confusa...
ancora grazie
saluti

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto