Utente 409XXX
Salve assumo rivotril 3 gocce 3 volte al giorno e una pillola di anafranil da 25 da sei anni causa attacchi di panico, da circa due mesi ho deciso con aiuto del medico di sospendere l'anafranil facendo lo scalaggio e portandolo prima a metà' compresa mentre da 10 giorni un quarto di compressa quando ne prendevo metà' era tutto tranquillo da quando ne prendo un quarto mi sento un po' più nervoso, i sintomi da scalaggio passano prima o poi?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non c'è alcun bisogno di scalare 25 mg di anafranil in generale, e la sospensione delle cure se mai si inizia dall'altro medicinale.

La frase "i sintomi da scalaggio passano prima o poi" è assurda. Che siano da scalaggio non è chiaro comunque.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Ma questo dosaggio di un quarto di pillola e' normale che porti più nervosismo ? O
Magari altri sintomi?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Forse non ci siamo capiti. Adesso non sta prendendo praticamente nessuna cura. Avendo un disturbo per cui la prendeva, è possibile che tornino i sintomi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 409XXX

Ma se dovessero ritornare i sintomi secondo lei devo riprendere la pillola? Quindi dovrei essere dipendente di un farmaco velenoso a vita?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Velenoso ? Questa poi, perché ? Lo prende da 6, quali effetti velenosi avrebbe avuto scusi ?

Cioè se Lei deve prendere un farmaco perché le risolve una malattia si definirebbe dipendente dal farmaco ? Non dalla malattia se mai ?

Può contare sul farmaco, che funziona anche se dovesse servire a lungo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 409XXX

Gli antidepressivi sono droghe che causano dipendenza ed effetti collaterali negli anni non da poco gli attacchi di panico sono malattie che si possono risolvere con cure a breve termine ma voi dottori vi ostinate a fare propaganda a dei farmaci che sono pari alle sostanze stupefacenti dando a vita ai pazienti questi farmaci senza farmi mai smettere le malattie vere e propri sono altre non queste

[#7] dopo  
Utente 409XXX

Calo di testosterone, sono ingrassato il mio corpo è' cambiato ho perso i capelli e ci sono vari studi che dimostrano che gli antidepressivi causano problemi non da poco alla fertilità, le basta ? O continuo?

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Che causino problemi di infertilità non è chiaro. Causano problemi sessuali, di solito non correlati al testosterone però. A quella dose l'anafranil è stato responsabile di tutti questi effetti ? Strano, ma dando per buono che sia così, perché quindi non usa qualcosa di diverso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 409XXX

Secondo lei a questo dosaggio non dovrebbero causare problemi nemmeno dopo sei anni? Ma un uomo che vorrebbe smettere con l'antidepressivo potrebbe oppure deve prenderlo a vita?

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei fa i conti senza il disturbo, la questione non è mica tra Lei e l'antidepressivo.

Poi il resto sono ragionamenti di cui non si capisce il punto di partenza. Adesso non lo sta praticamente prendendo, quindi dove sarebbe la difficoltà a smettere in sé ? A quale dose ? Che non causi danni ad una dose minima ? Ma se ne prendesse una dose massima se mai potrebbe aver senso la domanda, ma anche in quel caso perché dare per scontato che in qualche modo debba far male ?
Dopo di che, ci sono solo due soluzioni: o passare la vita a smetterlo (a costo di star male per la malattia che si ha) oppure prenderlo a vita, il che significherebbe star bene a vita, come se fosse una condanna dettata dal farmaco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 409XXX

Ne prendevo un quarto ora sono tornato a mezza compressa perché iniziavo a sentire sintomi strani inoltre vorrei un figlio e ho paura possa influire sulla mia fertilità come leggo in tanti articoli

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Li legge ma credo senza consultarsi col suo medico. Inoltre non vedo un senso preciso nell'impiegare dosi così minime se ha anche degli effetti collaterali. Trovi un medicinale che funzioni e che tolleri bene ad una dose efficace.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 409XXX

Ho avuto due casi di disfunzione erettile un calo di testosterone tornato nella norma con una cura e i medici mi hanno solo detto che l'antidepressivo potrebbe causarmi tali sintomi per questo ho voluto diminuirlo ma con un quarto ho iniziato a sentire sintomi di rilascio non mi sentivo bene e allora ho iniziato a riprenderne mezzo il mio medico di base mi dice di stare tranquillo che tale farmaco non mi fa nessun male

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Che il farmaco causi i sintomi è una cosa, che causi calo di testosterone è un'altra. Il resto l'abbiamo già commentato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it