Utente
Salve sono uns donna di 40 anni , da 17 soffro di ansia ma sono sempre riuscita gestirla aiutandomi con alprazolam al bisogno. Da circa un mesr i miei sintomi sono diventati incotrollabili ed è subentrato un lieve stato depressivo. Mi sono rivolta ad un psichiatra che mi ha prescritto cipralex 10 mg e xanax da 50 mg per 3 volte al dì. Sono già venti giorni che assumo il cipralex per i primi 8 da 5mg e da 12 giorni da 10mg. È troppo presto per vedere risultati? I miei sintomi mi sembrano addirittura peggiorati mentre io mi aspettavo du stare meglio. Ne ho parlato von il mio medico chiedendogli se fosse possibile che la molecola con me non funzionasse ma lui mi ha assicurato che cipralex funziona sempre e di avere pazienza. Io dubito sul fatto che cipralex sia adatto a tutti ho sentito di gente che ha dovuto cambiare farmaco., non capisco perché il medico mi abbia contradetto in questo. Potete darmi un vostro parere ne ho bisogno. Grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Tiziana Corteccioni

24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Salve,
Gli antidepressivi possono esercitare un effetto completo anche dopo 4 settimane di trattamento. È una variabile molto soggettiva. Il fatto è che lei ha scritto che le sembra che i suoi sintomi siano addirittura peggiorati rispetto all'inizio della cura. Faccia presente soprattutto questo aspetto al suo psichiatra curante in modo tale che possa decidere come modificare la terapia al fine di rendere la sua condizione clinica più tollerabile. Non è detto che decida di cambiare l'antidepressivo.
Cordiali saluti.
Dr.ssa Tiziana Corteccioni
www.tizianacorteccioni.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta. Un' ultima domanda ,il peggioramento dei miei sintomi è da considerarsi negativo? O è possibile che accada inizialmente con la cura. Grazie ancora

[#3]  
Dr.ssa Tiziana Corteccioni

24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Data la durata riferita potrebbe anche trattarsi di un aggravamento della sintomatologia ansioso-depressiva ma per avere informazioni più precise a riguardo sarebbe più utile consultare lo specialista che l'ha visitata ed ha effettuato la prescrizione. Cordiali saluti.
Dr.ssa Tiziana Corteccioni
www.tizianacorteccioni.it