x

x

Dismorfofobia

Buongiorno.Ho utilizzato il termine "dismorfofobia" forse impropriamente,non saprei cos'altro dire per riassumere la mia situazione.Oggi sono grassa ma non è sempre stato così,nell'adolescenza ero in lievissimo sovrappeso ma ne facevo un dramma.Ero una delle vittime preferite dei compagni di scuola.Ho praticamente smesso di mangiare.Ho perso molto peso senza mai cadere nell'anoressia(dal punto di vista del BMI,non dal punto di vista mentale,dato il mio rifiuto di mangiare altro che verdure).Mia madre ha iniziato ad inserire uova sbattute nelle verdure,non so come ho fatto a non accorgermene,ingrassavo senza capire perché.Dopo anni lo ha detto.Non ho più smesso di ingrassare da quel momento,oggi sono obesa,non ho la forza di dimagrire,nonostante abbia già iniziato tante diete.Dopo poco smetto e ricomincio con i dolci,i miei preferiti.Sono stata precaria per anni,non potevo comprare casa,ma non ho avuto il coraggio di affittarne una e andarmene dal controllo dei miei.Oggi è troppo tardi per farsi una famiglia,avere dei figli.Sono vergine nonostante l'età,dato che il mio corpo mi disgusta.Non ho mai avuto il coraggio di avvicinare un uomo,né nessuno si è avvicinato nonostante sia una bella ragazza.Non sto contando i personaggi ridicoli che si sono interessati a me.So che sono cattiva ma dire la verità mi pare giusto. Forse il mio aspetto o il mio valore come persona attira solo quel genere di tizi.A differenza di molte altre donne ho preferito restare sola piuttosto che adattarmi.Oggi il lavoro è stabile,potrei comprare casa ma tentenno ancora,eppure detesto vivere con i miei,nonostante li ami moltissimo,il pensiero che prima o poi muoiano mi fa impazzire.Non sopporto mia madre ma è la persona più importante della mia vita.Ho provato la psicoterapia,la 1a volta(causa DOC)ho smesso dopo 2 mesi.Da quell'esperienza mi porto dietro 20 mg./die di paroxetina di cui non sono mai riuscita a liberarmi.La 2a esperienza è durata circa 1 anno(ho iniziato e smesso 3 volte con la stessa persona,attacchi di panico e senso di derealizzazione)non mi aprivo davvero, ho detto più cose oggi di me di quanto abbia mai fatto in tutta la vita.Adesso vorrei tentare la terapia con una donna,non me la sento di aprirmi con uomini,mi vergogno troppo di me stessa.Avevo molti amici,ad oggi esco con poche amiche single,si va sempre negli stessi posti.Sono sempre stata estroversa e allegra,ho sempre raccontato agli altri un sacco di storie inventate su di me.Mi sento ferma da 20 anni,la mia vita scorre,ma non cambia niente.Vedo solo cambiare gli altri,osservo il mondo come in un film,tutti vanno avanti io sempre immobile.Ho avuto attacchi di panico, DOC, ipocondria.E' passato tutto da solo, ma prima almeno ero "viva".Adesso sono come morta,non mi interessa nulla,anche se all'esterno va tutto bene.Se qualche medico ha avuto la pazienza di leggere questo "tema",mi può aiutare?Che genere di terapia devo fare?C'è speranza per me,anche se mi sento morta ma continuo a respirare?Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 899 61
Innanzitutto va capita ancora l'indicazione all'uso di paroxetina che può anche essere responsabile dell'aumento di peso.

Si rivolga ad uno psichiatra primariamente per far inquadrare la situazione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore, ma la paroxetina credo sia poco responsabile in questo caso. Vivo di dolci praticamente! E ogni volta che mi metto a dieta la mia buona volontà dura una settimana al massimo. E' cosi da ormai 15 anni.
Grazie comunque per la gentile risposta.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Scusate se insisto.....per caso qualcuno può rispondere alle mie domande? Che genere di terapeuta devo cercare? Dovrei rivolgermi ad un centro di disturbi del comportamento alimentare o iniziare una classica "analisi"?
La situazione peggiora, soprattutto il tono dell'umore.
Non so a chi rivolgermi per un aiuto.
Forse ho sbagliato a inserire le mie domande sotto il termine "dismorfofobia", magari il mio problema andava inserito sotto "depressione" e così facendo avrebbe ricevuto più risposte? Ma no so cosa fare...
Grazie se vorrete rispondermi.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto