x

x

Il medico psichiatra tuttavia dice che

Buongiorno. A seguito di una forte ricaduta depressivo ansiosa legata ad un divorzio molto combattuto, con due tentativi di suicidio e ricovero in psichiatria e casa di cura, sono stata sotto terapia di bupropione 150mg/di, lamotrigina 200mg/di, xanax r.p.(da 3 mg/di ora al bisogno), triazolam 25mg/di. Ciò dal mese di maggio/ giugno2017 sino a metà agosto 2017. Dal 18 agosto ho tolto il bupropione, prendo 0,5 di alprazolam al bisogno, ho limitato il triazolam, ma lo riprendo da una settimana poiché non riuscivo più a dormire. Il medico psichiatra tuttavia dice che con la lamotrigina dovrò continuare per anni, nonostante egli ammetta di non essere convinto della sua efficacia nel controllo della depressione. Il farmaco mi era stato inserito da altri medici. Vengo al quesito. Io vorrei provare a togliere la lamotrigina perché mi da dei problemi insostenibili quali: secchezza delle fauci e senso di insoddisfazione del palato che mi portano ad un consumo convulsivo ed irrefrenabile di dolci! Problema molto grosso dato il mio stato di obesità di primo grado e principio diabetico. Ho grossi problemi ad un ginocchio che mi impediscono l'attività aerobica. Ed non riesco più a seguire un corretto regime alimentare. Inoltre ho senso di smarrimento, difficoltà ad organizzare un'esposizione orale e confusione con l'uso dei termini. Sono distratta anche alla guida sia di auto che di bici. Ho insonnia cronica. Poiché sono una docente di scuola superiore questo inficia notevolmente sulle mie capacità lavorative. Ora chiedo: Posso almeno provare a togliere la lamotrigina per verificare se tali fenomeni sono effettivamente ad essa correlati? Come dovrei procedere alla sospensione? (non sono un soggetto epilettico). In quanto tempo dovrei tornare al regime di "normalita'" al fine di valutare pro e contro della sospensione del farmaco? Ovviamente ho posto gli stessi quesiti al mio psichiatra ma non ha ritenuto i miei effetti collaterali tali da giustificare l'esclusione e del farmaco, minimizzandone l'importanza. Ringrazio anticipatamente della risposta. Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Portuesi Psichiatra, Psicoterapeuta 585 31 1
La. lamotrigina ha l' indicazione nella prevenzione degli episodi depressivi del disturbo bipolare. Di solito è ben tollerato. Tuttavia se si ritiene che i vantaggi siano molto meno dei svantaggi ad utilizzarlo, può essere sospesa gradualmente, se non preso per l ' epilessia. La velocità di sospensione del farmaco e l ' eventuale sua sostituzione con un altro, possobo essere decisi solo assieme allo specialista curante, dipendendo da molti fattori. Segnalo in margine che altri normotimizzanti e altri antidepressivi hanno una azione sul peso corporeo.

Dr Giovanni Portuesi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della celere risposta. Attualmente sto assumenso solo triazolam in maniera conrinuativa. Ho comunque una prediapisizione familiare sua dell'obesità che al diabete che influenzano il mio metabolismo. Un cordiale saluto.