Utente 470XXX
A maggio 2016 il medico mi ha diagnosticato un disturbo d ansia generalizzata mi prescrisse citalopram e rizen e dopo circa un mese iniziai a stare meglio ero felicissima non potevo crederci poiche per un anno ero stata malissimo... Dopo sei mesi il medico decide di sospendere il farmaco e dopo tre mesi dalla sospensione di nuovo tutti i sintomi sono ritornati abbiamo rivalutato il citalopram ma non ha fatto effetto come mai? Da febbraio sto ancora malissimo tanto che da un paio di mesi ho deciso di sospendere il farmaco poiche per me era inutile prenderlo perche non mi dava piu nessun beneficio.. Sto perdendo le speranze come vorrei stare bene senza pensare piu a tutto questo.. Ho vuoti di memoria non mi sento attiva mentalmente ho paura che non tornerò piu come prima e che in realtà sono vittima di una forte depressione che non sarà piu guaribile.. Sto perdendo tutte le mie capacita mentali cosa devo fare??

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La terapia non era durata molto, 6 mesi. Ma adesso, sospeso il citalopram perché non fa più effetto (a che dose, quella massima ?), che alternativa è stata proposta ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 470XXX

uguale alla dose della prima volta 20mg ma non ho avuto nessun beneficio quindi dopo cinque mesi ho deciso di sospenderlo senza consulto del medico che mi diceva di aspettare ancora.. Adesso sto pensando di andare da uno psicoterapeuta lei cosa pensa? Io ho solo paura che i farmaci siano più efficienti della psicoterapia anche se in quest ultima esperienza ho perso fiducia.. La mia preoccupazione è solo di non riuscire più a riprendere le mie capacità cognitive. cosa che può succedere secondo lei? Poi che tipo di terapia mia consiglia per quanto riguarda la psicoterapia so che ce ne sono molte

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Sarebbe opportuna una valutazione psichiatrica anche per una variazione terapeutica con prodotti differenti da quello utilizzato sinora che non svolge il suo effetto totale.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi pare anomala la cosa:

a) con 20 mg di citalopram perché attendere 5 mesi in assenza di miglioramento ?

La sospensione quindi non era una decisione del medico. Sta di fatto che dopo 5 mesi qualche iniziativa è opportuno prenderla in assenza di miglioramenti. Iniziativa poteva essere usare una dose maggiore, oppure cambiare farmaco, ma deve far riferimento al medico (se non quello, chieda un secondo parere). Orientarsi da sola ha poco senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 470XXX

Sono ritornata dal medico, mi ha prescritto integratori. sinedep una bustina la mattina e pineas una compressa la sera per un mese poi staccare per un mese e riprendere per un altro mese fino all arrivo della primavera e poi ritornare a controllo. Mi ha detto che questi integratori mi avrebbero aiutato a riavere energia e equilibrare il sonno, ma io personalmente non vedo nessun miglioramento. Quando gli ho spiegato i miei sintomi(stanchezza,dolori muscolari, dolore al petto,capogiri, a volte vista offuscata, problemi di concentrazione ,attenzione e memoria, irritabilità ecc..) lui ha parlato di astenia e non ha parlato più di ansia generalizzata, non mi fa capire bene che ho e questo mi rende ancora piu confusa ha detto che cè la posso fare anche senza psicofarmaci ma come che io 24ore su 24 mi sento così? Secondo lei la terapia può essere giusta? Può essere che col passare del tempo la situazione si è cronicizzata e rimarrò sempre cosi? Può essere che ci possa essere qualche altra malattia psichica più grave e non è solo ansia? La cosa può diventare ancora più grave? Scusate le tante domande ma non ci capisco niente più so solo che non sto bene e pagherei tutto l oro del mondo per tornare a stare bene, per rivivere la mia vita!

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"che cè la posso fare anche senza psicofarmaci "

E con che vantaggio scusi ? Perché si dovrebbe cercare di non prendere psicofarmaci per un disturbo psichico ?

Mi pare un controsenso. Lei è stata bene con una terapia, durata poco. Adesso ha di nuovo sintomi tipici di quella diagnosi, e si ritarda l'intervento.

Chieda un secondo parere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 470XXX

dottore sono ritornata dal medico mi ha prescritto escitalopram 20mg una compressa al giorno ma mi è venuto un dubbio devo iniziare domani, devo iniziare direttamente a dose piena cioè 20mg?

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come posso saperlo io ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 470XXX

dottore scusate oggi ho preso la mia prima compressa da 20mg di elopram ho dolori muscolari e da stasera forte agitazione mi sento molto in ansia secondo lei è un effetto del farmaco oppure sono io che mi faccio venire l'ansia?

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Nessuno di fa venire l'ansia. L'ansia viene per effetto del funzionamento che il suo cervello ha, questo è il disturbo. Possono essere questo o l'effetto iniziale del farmaco, ma sono due cose comunque collegate.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it