Utente 473XXX
Salve sono circa due mesi che sono in cura da uno psichiatra/psicoanalista.
Soffro continuamente di ansia e depressione, è normale che questi attacchi di ansia mi vengano soprattutto con le persone care? Questa cosa mi fa impazzire perché quando iniziano mi inizia la paura che ci sia qualcosa che non va anche se la cosa che mi calma di più è sdraiarmi con lui in silenzio.
Inoltre credo di avere problemi sociali qualsiasi persona con cui mi trovo bene mi fa venire l ansia iin quanto inizio a chiedermi: quindi mi piace? E se è ragazza, quindi sono lesbica? Per favore chiedo aiuto mi sento impazzire
Non ho più voglia e interesse in rapporti sessuali, non provo più entusiasmo nelle cose al contrario di mesi fa

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
" la cosa che mi calma di più è sdraiarmi con lui in silenzio. "

Gentile utente,

Chi sarebbe lui ?

Sta seguendo una cura, ha ricevuto in questi due mesi una diagnosi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Scusi, intendevo dire che tra le persone più care con cui mi si presentano questi attacchi depressivi e ansiosi rientra ovviamente il mio ragazzo.quindi la cosa che mi calma è sdraiarmi con lui in silenzio. Ma mi vengono mille pensieri e paura che ci sia qualcosa che non va perché mi vengono con le persone più care. Sono in cura da due mesi con Xanax 0.5 2 volte al dì e da oggi devo sostituire il sereupin con il brentellix. Il mio psichiatra l ha diagnosticato come una forma depressiva ansiosa. Ma è Noale che mi vengano gli attacchi con le persone care e a casa? Ho bisogno di conforto. Perché ho molta paura che questo possa rovinare la nostra relazione.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A me pare che ci siano anche delle ossessioni, almeno dal tipo di preoccupazioni che esprime. Il brintellix è un farmaco indicato per la depressione, non capisco esattamente in questo caso con quale indicazione sia stato dato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 473XXX

Mi è stato dato in quanto il sereupin mi faceva peggio,quindi ha deciso di provare con questo farmaco.non so cosa devo fare

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ho capito, ma la diagnosi è "depressione" ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 473XXX

La diagnosi è forma di depressione ansiosa.

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"forma di".... non è chiaro. Depressione è depressione. La cosa che va chiarita è se sta curando un episodio depressivo, o altro. Perché il brintellix al momento è indicato per la malattia depressiva.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 473XXX

Probabilmente è quello che mi serve. L'importante è che faccia effetto,cosa certa è che non si tratta di un episodio ma di una cosa che va avanti da mesi.

[#9] dopo  
Utente 473XXX

Poi non capisco se la diagnosi che mi è stata fatta possa essere collegata con la mancanza di libido?

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ho capito il discorso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 473XXX

Ho chiesto se la depressione ansiosa può centrare con il calo della libido?
Poi,lei mi ha parlato di ossessioni,ma nel caso fosse così cosa dovrei fare?

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, ma con questo ? Non capisco esattamente perché menziona questo sintomo.
Sto dicendo che a seconda della diagnosi si sceglie la cura. Però mi pare non abbia inteso questo concetto. Dice che brintellix "probabilmente è quello che le serve", e che "l'importante è che faccia effetto". Appunto, è quello di cui stavo parlando, di come si scelgono le cure.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 473XXX

Menziono questo sintomo perché sto cercando una risposta è di conseguenza le sto menzionando tutto quello che sento e che mi crea attacchi di panico.
Lei però mi sta chiedendo motivazioni riguardo la cura che mi è stata data,ma che purtroppo io non so dato che mi è stata data da un medico. Non capisco cosa vuole sapere sinceramente.

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continuo a non capire: le crea attacchi di panico che cosa, i sintomi che ha già riportato al medico e che si sente ?

Sto facendo un discorso molto semplice. Le sto dicendo che le cure servono per le diagnosi. Se la sua diagnosi è di depressione, sta prendendo una terapia corrispondente. Altrimenti no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 473XXX

Si,mi creano attacchi di panico tutti i sintomi che ho detto è il fatto che mi capitino con le persone più care tra cui il mio ragazzo. Non sto chiedendo un parere riguardo alla cura, ma riguardo ai sintomi.
Ovvero: mancanza libido, attacchi di panico con persone care,con il mio ragazzo, i pensieri che mi partono durante questi attacchi( che variano dal: sto impazzendo,al sarebbe meglio farla finita,al c è qualcosa che non va se mi vengono con il mio ragazzo è tante altre cose).
Sto chiedendo cosa potrei fare quando inizio a sentire i primi sintomi degli attacchi di panico?cosa posso fare per reagire?
Sto chiedendo conforto.

[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Secondo me non ha un'idea chiara delle cose. Sta chiedendo un parere riguardo ai sintomi, dice. Poi dice che sta chiedendo cosa potrebbe fare quando inizia a sentire i primi sintomi. Poi dice che chiede conforto. Mi pare un discorso confuso.
Sui sintomi non saprei cosa vuole sapere. Si sta curando, in che senso cosa deve fare quando sente i sintomi ? Perché c'è qualcosa da fare ? In che senso, cosa dovrebbe fare se non curarsi, che già sta facendo.

Si è posto l'accento sull'importanza della corrispondenza tra diagnosi e terapia, ma la cosa non pare interessarle.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 473XXX

Se non avessi confusione non avrei scritto qua E chiesto un parere/aiuto.
Per quanto riguarda la corrispondenza tra diagnosi e farmaco non è che non mi interessi,ma il fatto è che secondo me se la diagnosi che mi è stata fatta è:depressione ansiosa non credo che la cura sia sbagliata, se invece lei crede sia sbagliata mi dica pure ma la cura non l ho creata io.

[#18] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Infatti questo l'abbiamo già detto, nessuno mette in dubbio la cura, ma "depressione ansiosa" non è una diagnosi formale, parla di "attacchi", il che non è che chiarisca in maniera netta che si tratti di una depressione come diagnosi formale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
Utente 473XXX

Non so cos'altro dirle.
Lei continua chiedermi cose a cui non posso e non so rispondere. E io continuo a chiedere cose a cui lei non sa rispondere.

[#20] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che non so rispondere, sto cercando di farle capire in cosa consiste il problema. E non le sto chiedendo niente, le sto dicendo cosa non torna.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it