Utente 480XXX
Ciao a tutti,
sono una ragazza di 22 anni e soffro di ansia e depressione da 2 mesi, in seguito ad un forte stress all'univeristà.
In questi due mesi ho cercato di risolvere la mia ansia con pensieri ossessivi di morte e suicidio affidandomi ad una psicologa. Ma non mi passa l'angoscia e la negatività. In questi mesi ho continuato a fare la mia vita tranquillamente anche se mi sentivo morta dentro. Così ho deciso di rivolgermi al neurologo che mi ha prescritto il farmaco Ezequa. credo che l'equivalente sia cymbalta.
Ho paura ad iniziare la cura. Come funziona questa duloxetina? In cosa consiste il beneficio reale degli antidepressivi? Il medico mi ha anche prescritto ansiolitici in concomitanza ma io non li prenderò perchè mi addormentano e il mio lavoro non mi permette di dormire ecco hahah
Perchè in alcune persone gli antidepressivi non funzionano? e se io fossi una di quelle persone?
Grazie mille e buona giornata :)

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Quindi ha una cura prescritta, ma non la vuole fare. La domanda sarebbe a cosa serve la cura, una domanda sorprendente. A cosa dovrebbe servire, scusi ?

"il mio lavoro non mi permette di dormire ecco hahah "

Che cosa ci sarebbe di divertente ?

Mi pare che la questione sia che dopo aver trovato una potenziale soluzione, non la sta provando. Questa indecisione è parte del problema, sintomo del suo stato presumibilmente.

Dice di avere pensieri ossessivi di morte e suicidio, può dettagliare meglio in cosa consistono ? Ha tentato il suicidio ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Non ho tentato il suicidio. Il mio pensiero ossessivo è dovuto all’idea di poterlo fare nonostante io non voglia. E poi il dubbio diventa reale e non so più se è effettivamente una paura o una verità. quindi tutto questo rimarginare, tutta questa paura e questa angoscia. Mi sento sempre come se dovessi controllare le mie emozioni negative..

Rido perché come in tutti i lavori non si può mica dormire.

mi sento scettica riguardo l’utilizzo di farmaci perché ho paura che possano non aiutarmi e poi cosa faccio? Come risolvo tutto? Preferisco non sapere che non funzionano anziché averne la certezza e perdere ogni speranza.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Qui manca soltanto che segua la cura. Si potrebbe in verità solo osservare che di tutte le cure possibili quel farmaco non è di solito la prima scelta per quella che pare la sua diagnosi. Non so quale diagnosi abbia fatto il neurologo però.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 480XXX

Per adesso ha definito la mia situazione come depressione endogena con fobie e ossessioni.
Però ha anche detto che faremo
I test per capire meglio cosa ho nello specifico. Se è disturbo ossessivo compulsivo.
E ha detto che ci sono dei farmaci che coprono diverse patologie in psichiatria..

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si prevedono test per queste diagnosi. Appunto, alcuni farmaci coprono diverse diagnosi, altri invece no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it