Utente 467XXX
Buonasera, ho utilizzato Lorazepam per oltre 12 anni aumentando dosi e frequenza di somministrazione fino ad arrivare ad assumere 2,5 mg tris in die. Da marzo di questo anno mi sono rivolto ad uno psichiatra perché l'azione ansiolitica era diventata comunque scarsa e non intendevo aumentare ulteriormente le dosi. Il medico me l'ha eliminato completamente inserendo Pregabalin 75 mattina e sera e diazepam 2mg alle 9 e alle 19. Io mi sento letteralmente "scoperto" e in preda ad un'ansia incontrollabile. Sono farmacista e so che le benzodiazepine vanno assolutamente scalate, ho fatto presente questo al medico che ha comunque voluto procedere secondo le sue convinzioni. Fatto sta che sono in preda ad un'ansia fortissima e non so proprio che fare. Del resto ricominciare con Lorazepam mi parrebbe assurdo visto che sono oltre due mesi che non lo assumo più.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il passaggio con il pregabalin risulta corretto in quanto la molecola ha propriamente lo scopo di ridurre l'assuefazione e trattare il disturbo d'ansia.

Il problema è che se ha ancora sintomi che può riportare a sintomi da sospensione deve rappresentarlo al medico come indicazione successiva.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Grazie Dottore, in effetti credo che i sintomi di cui soffro sono da addebitarsi alla sospensione. Mi chiedo solo se non fosse stato più corretto scalare il Lorazepam anziché eliminarlo completamente dall'oggi al domani.
Cordiali saluti