Utente 435XXX
Gentili dottori, ho 43 anni e assumo antidepressivi da quando ne avevo 18 (quindi 25 anni). Dopo tre anni senza farmaci adesso lo psichiatra mi ha prescritto il brintellix al dosaggio iniziale di 5 mg per il primo periodo.
Io però, che ho 25 anni di esperienza con questi farmaci e so che quando ricomincio una cura per il primo periodo ho fastidiosi risvegli notturni (mi sveglio già alle 4 - 5 del mattino) ho trasgredito le indicazioni e semplicemente, per non subire questi risvegli prematuri, invece di 5 gocce ne sto assumendo tre (verso le 8:00) e nonostante son passati già 5 giorni dall'inizio della cura, anche con sole tre gocce come nel passato alle 4:30 - 5:00 del mattino apro gli occhi.
Volevo chiedere: ma già con una dosaggio così irrisorio si iniziano ad avere effetti nel cervello ? E' possibile ?
Va bene che ho sempre usato dosaggi minimi per via della mia risposta individuale ma 3 gocce !?!?!?!?

Ma quindi, se questo dosaggio causa i risvegli prematuri significa che iniziano già a "lavorare" anche sulla depressione ? O può essere che entro un certo dosaggio (sottodosato) un soggetto subisce gli effetti collaterali ma non sono per nulla efficaci per la malattia ?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Lei solleva acutamente una questione rilevante, alla quale però non siamo in grado di rispondere.
Le possibilità sono le seguenti:
- potrebbe essere una coincidenza;
- l' effetto collaterale potrebbe annunciare un prossimo effetto terapeutico;
- l'effetto terapeutico potrebbe non manifestarsi,nonostante segni evidenti (l'effetto collaterale) che il farmaco sta agendo sul sistema nervoso centrale.
Il fatto che, da precedenti esperienze, lei sa di essere una persona sensibile può confermare un'azione del farmaco già partendo da una microdose.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Egr. Dr. Paolo Carbonetti, la ringrazio tanto per la graditissima risposta ricevuta.
Sa, la mia non era semplice curiosità per quello che sta avvenendo ora con soli 3 mg di molecola ma stavo pensando che dovrò far presente la cosa al mio dottore nella speranza che per ottenere un effetto terapeutico io mi possa fermare a 5 mg di vortioxetina invece di andare oltre.
Perchè non voglio andare oltre?
Perchè in passato alcuni specialisti che mi hanno avuto in cura (altri però non sono stati dello stesso parere) mi hanno detto che la gravità degli effetti indesiderati sulla sfera sessuale dipendo dal dosaggio, più è alto più sono gravi gli effetti indesiderati.
Ora, siccome purtroppo io ho sempre subito questi effetti indesiderati (calo libido con conseguenziale deficit erettivo - meno piacere orgasmico e minore piacere durante l'atto sensuale - difficoltà eiaculatoria che con la duloxetina eiaculare era divenuto estremamente difficile ect.) con gli antidepressivi assunti ........... spero allora che se potrò fermarmi a soli 5 mg forse subirò meno questi effetti indesiderati sia come numero che come gravità.

Le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ragionamento giusto.
Tenga conto che la vortioxetina (della quale non abbiamo ancora una larga esperienza) dovrebbe meno delle altre molecole dare effetti sulla sfera sessuale.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-