Utente 501XXX
salve,
sono un ragazzo di 23 anni che da qualche mese(quasi 4) ha iniziato a soffrire di problemi di derealizzazione perenne legati ad attacchi di ansia.Lo psichiatra da cui sono in cura mi ha prescritto 0.5 ml di Abilify da prendere tutte le mattine,pare che la situazione nel primo mese sia migliorata.Subito dopo il primo controllo però sembra che questo stato di derealizzazione stia tornando,nonostante io continui a prendere l'Abilify (sempre alla stessa dose),tra l'altro mi capita di essere avvolto da paure esistenziali,mi spiego meglio: da quando ho accusato questo stato di derealizzazione sembra che la mia vita sia cambiata,ho un'altra "visione" della vita che prima non avevo e mi causa paure del tipo di non riuscire a tornare più come prima.Vedo questo stato come l'inizio di un nuovo capitolo della mia vita,che però mi spaventa.Nel primo mese non facevo praticamente nulla per la paura,ora invece la mia vita è tornata quella di prima; Studio,esco con gli amici ecc..Però ho questo stato di paura o angoscia dovuto a questo cambiamento.La mia domanda è: Questo stato di "paura esistenziale" è dovuto all'ansia o magari è il farmaco che mi da questi effetti collaterali?
Spero di essere stato chiaro,altrimenti potete chiedermi qualunque cosa.

Ps. oltre ad essere in cura da uno psichiatra sono seguito anche da una psicologa che mi dice di non preoccuparmi e di pensare di meno a queste paure,che con il tempo svaniranno

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"problemi di derealizzazione perenne legati ad attacchi di ansia"

Ma la diagnosi quale sarebbe ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Buongiorno dottore,
La diagnosi dovrebbe essere un disturbo post traumatico dovuto ai fatti di piazza San Carlo a Torino poco più di un anno fa,
Ma manifestato come detto sopra circa 4 mesi fa.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non comprendo allora esattamente il perché dell'abilify a questa dose (subterapeutica, utile in alcune specifiche situazioni in associazione ad altro).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 501XXX

Il mio psichiatra mi ha anticipato da subito che era una dose molto blanda,che però mi aveva tolto o quanti meno molto diminuiti gli effetti della derealizzazione.Inoltre una cosa che ho omesso è che ho fatto abuso di marijuana negli ultimi anni ,possibile dunque che la dose così bassa sia dovuto a questo?!?
A cosa si riferisce quando dice: "utile in alcune specifiche situazioni in associazione ad altro"?
È una cura totalmente sbagliata?
Grazie per le risposte.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che a quelle dosi si usa come coadiuvanti antidepressivo, o per alcune dipendenze, e tipicamente in aggiunta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 501XXX

Grazie per la spiegazione dottore,
Quindi crede che il mio psichiatra me lo abbia prescritto per l'abuso di marijuana fatto in questi anni? Mi sa dire come mai la derealizzazione nel primo periodo era sparita e ora sta tornando? Effetto placebo? Ad ogni modo è l'unico farmaco che sto prendendo. Ha dei consigli da darmi?
Cosa mi suggerisce riguardo comunque le paure che ho sopra citato?
Grazie!

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cosa intende con "per l'abuso di marijuana" ? Per contrastare gli effetti della marijuana ? A quella dose no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it