Ocd e depressione maggiore

Salve dottori,dopo una visita psichiatrica,la diagnosi e’ stata OCD e Depressione Maggiore.La cura prevede di arrivare a 200 mg di Zoloft in un mese e di cominciare da subito con 5mg di Olanzapina.
Mi sorgono dei dubbi gia esplicitati al curante,riguardo l’antipsicotico,dettomi di non avere psicosi o distorsione del pensiero non ne capisco l’utilizzo.
Puo essere possibile sviluppare una crisi serotoninergica o una crisi neurolettica maligna a questi dosaggi?
Inoltre ho molta agitazione psicomotoria e ho la paura che con l’olanzapina possa sviluppare acatasia.E’ possibile?

Sono pieno di dubbi.

Grazie Anticipatamente Dottori
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Gentile utente,

Queste questioni sono poste in maniera non costruttiva. La domanda è possibile su cose che Lei ha già letto evidentemente come cose possibili, non ha senso.
La ragione per cui se ne preoccupa è radicata nella natura del disturbo più che altro.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Attivo dal 2018 al 2018
Ex utente
Grazie per la risposta Professore.
Ma non crede che sia una terapia troppo aggressiva rispetto al disturbo?
Addirittura un neurolettico molto discusso dato i suoi effetti metabolici e paradossi.
Conosco persone che con Olanzapina diventano realmente "diversi"...come spenti.La cosa un po mi preoccupa
Pensavo che Zoloft potesse risolvere da solo una depressione con OCD.

Grazie ancora per La Sua Pazienza
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
In generale, è vero che è riservato come aggiunta ai casi resistenti. Però è anche vero che se si notano alcune caratteristiche di partenza si può decidere di usare un neurolettico per vari motivi, ad esempio attutire l'effetto agitante iniziale, oppure trattare da subito anche una componente di tipo umorale che coesiste, oppure potenziare da subito l'effetto.