Utente 478XXX
Salve, 8 anni fa in seguito ad un intervento chirurgico alla coscia dx ed alla conseguente lesione di un nervo che provocava gravi ed invalidanti "scariche elettriche" in corrispondenza del ginocchio mi è stato prescritta una compressa di Cymbalta da 60 mg al giorno…… fortunatamente il sintomo della "scarica elettrica" è scomparso oramai da circa 2 anni e quindi ho deciso di togliere Cymbalta passando dai 60 mg giornalieri ai 30 mg giornalieri (ho preso questa dose per circa 8 mesi) per poi interrompere definitivamente l'assunzione (questo avveniva una settimana fa)…….. il problema è che dopo una settimana i sintomi provocati dalla mancanza della duloxetina (confusione, sbandamenti, mancanza di concentrazione, bruciore agli occhi, ansia, problemi del sonno, paura, ecc.….)…… non accennano ne a passare ne a diminuire e a tal proposito la mia domanda è, quanto dovrò sopportare tutto questo ? questione di giorni ??? settimane ?? mesi ????
e intanto potrei fare qualcosa per alleviare i sintomo sopra descritti.

Vi pregherei di darmi indicazioni perché la voglia di riprendere la compressa e quindi tornare ad una vita "chimica-normale" è forte……

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Ci vuole del tempo per giungere ad una mancanza di sintomi da sospensione.

Essi sono variabili da paziente a paziente.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it