Utente 415XXX
Buonasera.
2 anni fa circa ho avuto dei forti problemi dovuti all'ansia, con sintomi come vampate di calore, irrigidimento muscolare alle gambe, bolo isterico, conati di vomito. Sono stato in cura da uno psichiatra, ho iniziato una cura con Lexil, Alprazolam ed Entact. Lo psichiatra ha individuato una correlazione tra le crisi e l'essere fuori da casa, soprattutto in altre città. La causa scatenante era il fatto che una mattina improvvisamente mio papà mi ha chiamato perchè mia mamma era per terra quasi priva di sensi (è stato un TIA, presto risolto).
La cura ha fatto effetto, e direi che da un anno non ho mai più avuto problemi.
20 giorni fa circa alle 3 di notte mia mamma mi ha telefonato perchè papà stava male. 118, codice rosso (poi per fortuna solo una brutta infezione).
Bene, un po' di giorni dopo sono poi partito per Malta e mentre ero li ho iniziato ad avere i problemi passati.... ho preso una pastiglia di Lexil che non mi ha fatto nulla...mi sono prenotato un volo di rientro anticipato e sono subito tornato. Nell'ultima settimana quasi sempre verso le 18 inizia la sudorazione e soprattutto i conati di vomito (senza mai vomitare nulla).... iniziano i soliti pensieri ("avrò qualcosa o è sempre la solita ansia?")... sto cercando di non prendere Lexil e ho preso appuntamento con lo psichiatra, che però potrà ricevermi solo la prossima settimana.
La differenza rispetto a 2 anni fa è che mi prendono anche quando sono tranquillo a casa, nel letto, quasi sempre nel tardo pomeriggio. Inizio ad aver paura di star male anche al lavoro, durante il giorno e solo il pensiero di dover fare una cena fuori mi spaventa.
E' normale? cosa mi consigliate? Tra l'altro ho provato a prendere fiori di bach ma a me sembra non facciano nulla....

[#1] dopo  
Dr.ssa Tiziana Corteccioni

24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Salve, i sintomi da Lei riferiti possono essere somatizzazioni dell'ansia. Per una corretta diagnosi e per impostare una terapia efficace su tale sintomatologia sarebbe opportuno attendere il parere dello specialista. E' molto difficile darle consigli tramite questo portale senza averla in cura.
Dr.ssa Tiziana Corteccioni
www.tizianacorteccioni.it