Utente 339XXX
Salve,
da metà Agosto ho iniziato, per problemi di ansia e depressivi, a prendere Cipralex 20mg/ml 5 gocce la mattina, e lo Xanax in gocce 3 volte al giorno 10 gocce.
Dopo circa 1-2 settimane di terapia, ho iniziato a diventare sempre più nervosa e irritabile. Al momento è davvero insopportabile, mi infastidisco o arrabbio anche per le piccole cose e per cose a cui prima non facevo caso o su cui passavo sopra tranquillamente.
È possibile che siano gli effetti collaterali dei o di uno dei farmaci?
Inoltre, come dovrei comportarmi per limitare i danni, mentre attendo la prossima visita dallo psichiatra?

[#1] dopo  
Dr. Marco Paolemili

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Anche se assume un basso dosaggio di Cipralex, è possibile che questo tipo di farmaci, gli SSRI, producano come effetto collaterale quello dell'irritabilità. Solitamente tale effetto è riscontrabile nei primi giorni di terapia, per poi scomparire. Se l'effetto è invece prolungato, è bene avvisare lo specialista per valutare se mantenere la terapia o optare per un altro farmaco.
Dott. Marco Paolemili
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
www.mens-sana.biz

[#2] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Attualmente il dosaggio di antidepressivo è piuttosto basso per cui tali sintomi possono rappresentare la permanenza dei disturbi già presenti che andrebbero trattati dopo rivalutazione con un aumento posologico.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#3] dopo  
Utente 339XXX

Salve, e grazie mille per le risposte.
Ormai sono due mesi e 10 giorni che sto proseguendo con la terapia (seguendo anche un percorso psicoterapeutico), e ho notato che mi sono emozionalmente appiattita, distaccata dalle persone, e che non riesco a provare ciò che provavo prima.
Lo psichiatra, circa una settimana fa, mi ha aumentato le dosi del Cipralex a 10 gocce al giorno, mentre mi ha detto di diminuire lo Xanax gradualmente fino ad eliminarlo, visto che non soffro più di attacchi di panico.
So che è ancora presto per valutare eventuali miglioramenti, ma posso sperare che con queste nuove dosi io recuperi la vita che facevo prima in termini di emozioni e rapporti con gli altri?
Grazie