Utente 508XXX
Buonasera,
sono uno studente di 25 anni, da un anno assumo ogni mattino 75 mg Sertralina per disturbi legati ad attacchi di panico e problemi d'ansia. Ottima risposta da sempre alla terapia.
Qualche giorno fa, in occasione della mia festa di laurea, ho bevuto qualche bicchiere in più di prosecco (soprattutto spinto dagli amici al momento degli scherzi) e senza neanche volerlo ho preso una sbronza.
Mi sono subito spaventato perchè ero terrorizzato dall'associazione tra alcol e sertralina, ben consapevole da evitare. I miei amici mi hanno tranquillizzato e senza accorgermene mi sono addormentato. Il giorno successivo alla sbronza ero molto intontito e nauseato, ma al tempo stesso molto teso, irascibile, ansioso e irritabile.
Oggi è il quarto giorno dalla sbronza e quello che non mi rende tranquillo è lo stato di ansia che ancora ho da quella sera.
Quanto è possibile che questo mio stato di agitazione sia legato a qualche meccanismo di "scompenso enzimatico" nella metabolizzazione della sertralina dovuto alla sbronza, e quanto invece è possibile che si tratti solo di una mia autosuggestione e paura legata allo spavento per le possibili interazioni alcol-farmaco e al periodo di stress da laurea che sto vivendo?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Si tratta di ragionamenti che sono caratteristici del suo disturbo di partenza. Lo scrupolo è comprensibile in generale e giusto, ma la reazione che sta avendo c'entra poco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it