Utente cancellato
Buongiorno Gentili Dottori.
Da circa 8 mesi eseguo una terapia con xeplion iniziata a giugno.
Dosaggio 150 mg al mese.
Visti gli effetti collaterali indotti dal farmaco, lo scorso mese mi è stata ridotta la terapia da 150 mg a 100 mg.
La mia psichiatra però ha valutato il compromesso (che lei ha considerato opportuno), di fare la terapia ogni 21 giorni anziché 28 oppure 30.
Le suddetta modificazione della tempistica è stata valutata sulla base di un ragionamento che riguarda l'efficacia del farmaco, cioè che così facendo avrei avuto una copertura migliore.
La mia domanda è:_ Così facendo, non ho in realtà aumentato la dose, non rispetto a 150, ma ai 100 mg?
Si può fare una scelta di questo genere senza incorrere ad un' emivita superiore del farmaco?
P.s. è l'unico farmaco che prendo...
Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere.
Buona giornata...

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La riduzione dei dosaggi non avrebbe dovuto portare ad una riduzione del tempo di latenza tra una fiala e l’altra.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
512755

dal 2019
Grazie Dottore...
Ne parlerò con la psichiatra..
saluti

[#3] dopo  
512755

dal 2019
Scusi...
Io allora cosa dovrei dire alla psichiatra?
...non posso contraddire una scelta così..
Tra l'altro non credo abbia fatto un errore.
Il medico sa meglio di me come funziona un farmaco...
Non posso parlarci e chiedere una cosa di questo genere mettendo in dubbio il suo lavoro.
Probabile che abbia fatto una scelta così proprio per vedere come il farmaco si comporta su di me.
Di nuovo.
Saluti

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se ha degli effetti collaterali indotti dal farmaco, la riduzione si deve valutare dapprima lasciando lo stesso intervallo di tempo.

Il farmaco può avere una somministrazione oscillante di giorni ma fissa a 21 potrebbe non portare alla riduzione degli effetti collaterali lamentati.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
512755

dal 2019
Grazie.
Vedrò nelle prossime settimane.
buonasera

[#6] dopo  
512755

dal 2019
Buongiorno Dottore.
Adesso ho un problema con i valori della prolattina.
Ho fatto le analisi Lunedì e le ho ritirate ieri.
A parte il GFR un po' basso, la prolattina è risultata 6 volte superiore.
Valore normale 4,04 15,2
Il mio valore è risultato 93,36.
Adesso cosa posso fare?
Non cè un'altra strategia terapeutica?
cosa dirò alla psichiatra?
saluti
Grazie

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#8] dopo  
512755

dal 2019
Va bene.
Grazie e buone feste.

[#9] dopo  
512755

dal 2019
Buonasera.
Il prossimo mese avrò la visita con la psichiatra.
Adesso lei è in ferie.
Io le dovrò riferire che con questo farmaco, non ho più desiderio sessuale.
Cosa posso fare per rimediare?
Spero che mi cambi farmaco.
più vado avanti con le terapie e più mi sento appiattito,
L'ultima l'ho fatta il 27.
Come si può rimediare al calo del desiderio?
Grazie in anticipo saluti.
Buon anno

[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Deve riportare ciò che accade alla sua psichiatra portando con se gli esami che ha già praticato.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#11] dopo  
512755

dal 2019
Buongiorno Dottore.
Come consigliato ho portato le analisi e ho riferito ciò che accade alla Dottoressa.
Risposta:il farmaco non si cambia.
Purtroppo mi trovo male con questo farmaco e gli effetti che mi da non svaniscono.
Non capisco perché la psichiatra si stia ostinando a lasciarlo.
A parte il lieve mal di testa giornaliero e la salivazione mi ha spento il desiderio sessuale e non parlo dell'erezione ma delle emozioni ad esso correlate.
Io lo tenuta informata e non so cosa fare.
Saluti.

[#12] dopo  
512755

dal 2019
La prossima fiala dovrò farla giovedì e assolutamente non mi sento di farla. Cosa mi consigliate di dire alla psichiatra?
Mi sta facendo male questo farmaco... Non so che fare.

[#13] dopo  
512755

dal 2019
Non c'è una alternativa allo xeplion? Mi potete dire qualcosa? Grazie

[#14] dopo  
512755

dal 2019
Oggi ho fatto nuovamente la puntura. La psichiatra dice che non può fare altro. Ho provato a parlare di quetiapina, ma lei dice che cambiandola dovrei prenderla a 800 mg dose. Come è possibile questo? Dice comunque che il farmaco rimane lo xeplion...

[#15] dopo  
512755

dal 2019
Lo xeplion mi ha spento il desiderio.... Non c'è qualcosa che posso prendere per avere il desiderio sessuale? La psichiatra non vuole cambiarmi farmaco... È frustrante

[#16] dopo  
512755

dal 2019
Salve.
Volendo potrei rivolgermi ad uno psichiatra privato senza farmi per forza fare accertamenti sanitari? Devo per forza venire costretto ad andare al CSM? Non credo. È obbligatorio?
Sapete rispondermi?
Grazie