Utente 207XXX
Buongiorno dottori vorrei informazioni su quanto mi sta succedendo.
Da circa un paio di mesi avverto spesso un senso di confusione alla testa che si accompagna a una specie di stordimento generale.
All’inizio non ci ho dato peso , avendo sofferto in passato di ansia pensavo fosse appunto un po' di stress.
Successivamente ho cominciato ad avere dei problemi al braccio e gamba destra, li sento sempre pesanti, a volte mi pare di faticare a muovere alcune dita della mano e di non essere precisa nei movimenti.
Questa cosa mi ha mandato in ansia pazzesca ho cominciato a pensare di avere una malattia al cervello.

Da allora è stato tutto un susseguirsi di sintomi: certi giorni mi pare che di non riuscirmi a esprimere bene e che mi venga fuori una parola per un’altra. Ho cominciato ad avere piccole scosse e parestesie a gambe e braccia. Spesso mi sento sobbalzare. Spesso mi sento anche sbandare mentro cammino.
Tutto questo mi ha generato molta preoccupazione.
Il mio medico curante ha archiviato tutto come stress, mi ha fatto dei test neurologici risultati negativi.
Io non contenta ho prenotato una visita neurologica tra 15 gg.

Stamattina mentre ero a lavoro all’improvviso ho cominciato a sudare , mi è venuta la tachicardia, avevo le mani sudate e un forte senso di paura. Il tutto sarà durato una 15ina di minuti. Dopo mi è passato e mi è rimasto solo un senso di confusione e di pesantezza agli arti.
Non ho avuto svenimento né annebbiamento della vista né nausea.

Soffro però spesso di nausee (penso legate al reflusso che curo con un gastroprotettore) e un paio di volte al mese di emicrania.

Possono questi sintomi essere correlati a una patologia cerebrale come un tumore al cervello? Questa sensazione avuta stamattina era un attacco di panico oppure potrebbe essere espressione di una crisi epilettica?

Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

"ha archiviato tutto come stress". In che senso "archiviato" ? Se è stress (a parte che non vuol dire niente, se mai è bene definire la diagnosi psichiatrica, non usare termini del genere), dove sta la cura per questo stress ? Inoltre, per il medico stress significa che questi sintomi sono di tipo cerebrale ma nel senso psichiatrico, oppure che il suo stato di preoccupazione è il punto principale ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Gentile dottore,
Io ho già sofferto di ansia e ipocondria in passato e ho seguito anche una terapia sia farmacologica che cognitiva.
Il mio medico in queste cose non mi è mai stato di supporto, le sue considerazioni sono sempre state cerca di stare tranquilla oppure prendi la valeriana.
Ho già appuntamento con la psicologa tra 10 giorni con cui valuteremo anche se è il caso di vedere uno psichiatra, nel frattempo siccome il mio stato d'allerta è molto alto mi chiedevo se questi sintomi sono proprio ansia o no...

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ha già quindi provveduto da solo. Io vedrei direttamente anche lo psichiatra, la cura di riferimento del passato era anche farmacologica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it