Utente 510XXX
Salve sono un ragazzo di 19 anni che versa in una condizione poco piacevole in quanto sto notando un enorme rallentamento nello studio e impossibilita di apprendimento nonostante andassi molto bene alle scuole superiori noto sempre di più di avere dimenticanze e mi sento molto apatico mi sento un essere piatto incapace di pensare e ragionare sento la mente vuota senza rete di pensieri e ciò mi preoccupa per il mio futuro premetto che ho avuto anzi sto avendo un periodo di chiusura ho smesso di praticare attività fisica di vedere gente e passo le giornate provando. studiare e distraendomi e passando il tempo a casa con la tecnologia quali video e musica credete che un uso massiccio di tali strumenti quali computer e smartphone abbiano danneggiato il cervello e le sue capacita di ragionamento o non ho voglia studiare a causa di questo tedio che vivo costantemente vi chiedo un umile parere poiché tale situazione non è più contemplabile per me inoltre non mi sento quasi mai stanco e ho un ciclo di sonno irregolare credete che tale situazione dipenda dallo stare sempre in casa?grazie in anticipo
per quanto riguarda lo studio cosa ne pensate?
inoltre vivo in dualismo in cui da un lato faccio poco o nulla e dal altro mi colpevolizzo il non fare nulla e ciò mi provoca ansia
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Da quanto va avanti questa situazione ? Qualcuno l'ha visitata nel frattempo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Gentilissimo dottore la ringrazio della sua risposta comunque ne ho parlato da prima al mio medico di base il quale mi ha prima indirizzato da uno psichiatra e poi da uno psicologo ma entrambi non mi hanno dato risposte concrete se non. dirmi che è una mia forma di ansia la situazione va avanti da circa 6 mesi con alti e bassi e di questi due che va in maniera costante lei che pensa di tale problematica?
Grazie e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi una forma d'ansia come diagnosi e nessuna terapia ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 510XXX

purtroppo no ma cosa pensa delle cause da me elencate?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cause ? Nel suo racconto riferisce dei cambiamenti. Non mi concentrerei sulla ricerca di cause su livelli indefiniti. Un disturbo d'ansia consiste in cambiamenti di pensiero e comportamento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 510XXX

allora quale potrebbe essere una possibile soluzione?
Ricostruire una routine?

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma come ? Perché ragiona sui sintomi come fossero le cause ? non capisco.
Curarsi potrebbe essere la soluzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 510XXX

si ma allora potrebbe dirmi cosa ho

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, le dico che se si fa visitare qualcuno glielo dice. Per quanto semplice e banale che sia una diagnosi, il metodo è questo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 510XXX

ok grazie lo stesso

[#11] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non "lo stesso". E' chiaro nelle regole del sito che una diagnosi non ha senso chiederla, perché il consulto non sostituisce la visita.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 510XXX

guardi la ringrazio per il suo tempo e le chiedo umilmente scusa per il mio atteggiamento poco rispettoso solo che avendone parlato già con dei medici cercavo un parere esterno riguardo alla situazione descritta e sono semplicemente preoccupato grazie e cordiali saluti