Utente 473XXX
Salve , volevo un vostro parere ed un eventuale consiglio , assumo da circa 3 anni xanax prima solo 15 gocce serali questo fino a poco tempo fa , poi un intervento chirurgico ha fatto aumentare la mia ansia ed ho aumentato le dosi (sbagliando) di mia iniziativa cioè 15 gocce al mattino e 28 gocce verso le 2330....riesco a dormire fino alle sei del mattino , soffro di ipertensione in cura con betabloccanti ed ace inibitore la mattina assumo la terapia antipertensiva ma se non assumo le abituali 15 gocce la pressione è sempre 150 90 dopo una mezz ora dall assunzione scende a 120 80 può essere che sono le gocce a fare scendere la pressione? Vi chiedo le 43 gocce giornaliere che assumo sono troppe? Sto pensando di programmare una visita da uno specialista in psichiatria. aspettando un vostro riscontro alle mie domande con Cordialità porgo ditinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Prima di tutto il disturbo d'ansia così non è controllato, essendo l'effetto dello xanax nullo nell'assunzione abituale.
Poi, tra una dose e l'altra, quindi prima dell'assunzione della dose, possono svilupparsi microastinenze, che comportano anche rialzi pressori che poi recedono dopo aver preso la dose successiva.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie per la risposta, cosa significa ( effetto dello xanax nullo nell assunzione abituale) significa cho ho creato dipendenza oppure la terapia impostata e sbagliata? con Osservanza.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Significa che l'assunzione abituale produce esaurimento dell'effetto per un meccanismo farmacologico, lo stesso alla base del fatto che l'interruzione brusca produrrebbe una sindrome da sospensione detta astinenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it