Utente 466XXX
Gentili dottori, buon pomeriggio,

Vorrei chiedervi gentilmente se possibile un’altro consulto simile ad un consulto che ho già chiesto in precedenza

Io fino al 22 ottobre ( 2018, quasi 5 mesi fa) ho sospeso in accordo con il mio psichiatra l’antipsicotico OLANZAPINA, (perchè lamentavo un forte calo della libido) che ho assunto per circa 2 anni con un dossaggio tra i 5 mg e i 2.5 mg ( il dosaggio deciso sempre in accordo col medico psichiatra) oltre all’olanzapina prendevo anche il RIVOTRIL ( 2 mg) entrambi la sera contemporaneamente prima di andare a letto

Il rivotrill lo sto assumendo ancora ad oggi , per disturbi d’ansia generalizzata e depressione,

La mia diagnosi il medico psichiatra l’ha inquadrata come SINDROME SCHIZZOTIPICA,


Da circa sei mesi, ho un netto calo della libido, per esempio quando sono in compagnia di una ragazza non provo più nessun desiderio sessuale come prima, e nemmeno con la masturbazione guardando video pornografici, faccio fatica a provare piacere sessuale e tutto questo mi provoca frustazione...


La mia domanda dottori è questa:

Una domanda che mi tormenta giorno e notte, È possibile che un farmaco come l’onzapina o il rivotril possa aver causato un calo della libido in modo permanente? Che possa essere un effetto del farmaco che rimarrà per tutta la vita, (?) vi chiedo per favore una risposta , sto provando a cercarla un po in internet un po leggendo i consulti di altre persone che chiedono un consulto su questo sito, lo psichiatra mi ha fatto fare 2 prelievi del sangue per vedere il livello di prolattina, il primo risultato è stato di ( 941) e il secondo a distanza di 2 mesi è sceso a (384) aggiornato all’11 dicembre ( 2018) lunedi faró il prelievo per la terza volta, sempre per identificare il valore della prolattina,

Il mio psichiatra dice che non è un danno permanente ( diceva che in un mese sarebbe passato, intendo il calo di libido, preciso un forte calo di libido)

Detto ció a breve faró per la prima volta la visita da un’andrologo per vedere se il farmaco possa aver in qualche modo danneggiato la sfera sessuale o gli organi genitali

Come potete capire sono molto ansioso al riguardo come lo sono su tutto in generale ( considerate che ho anche lasciato 2 posti di lavoro a causa dei pensieri tra qui questo principale che mi turba) io sinceramente non riesco ad arrivare ad una conclusione, chiedo a voi esperti ( sperando di aver inserito il consulto nella sezione giusta) se è possibile che o l’olanzapina o il rivotril possono aver danneggiato in modo PERMANENTE la libido ( ho solo 22 anni e temo di aver preso la decisione peggiore della mia vita accettando di assumere questi farmaci che non hanno portato a nulla a parte aumento di peso (olanzapina) e sonnolenza

Detto ció si sta pensando anche ad un fattore psicologico / psicogeno

In parole povere non riesco a capire se è una mia fissazione oppure è dovuto all’assunzione dei farmaci ( il calo della libido)

Grazie dell’attenzione

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
L'ultimo prelievo della prolattina è comunque caratterizzato da un valore alto che potrebbe essere il motivo della riduzione del desiderio.

In assenza di una terapia responsabile di tale aumento andrebbe comunque inquadrata la questione ormonale senza che lei faccia prelievi a caso di testa sua ma rivolgendosi ad uno specialista per le valutazioni.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

La ringrazio per la sua risposta ma se posso come accennavo prima, le posso chiedere se uno psicofarmaco come l’olanzapina oppure il rivotril possono causare danni permanenti alla sfera sessuale legati sia alla libido che all’erezione o comunque all’organo genitale?

Perchè non riesco a capire se è possibile

È questa la domanda che mi pongo e che mi turba


Spero in una sua risposta su questa domanda


Grazie della disponibilità

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
I dosaggi erano e sono bassi per cui credo che sia improbabile che tutta la questione sia imputabile ai farmaci.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 466XXX

continueró a seguire le indicazioni del medico psichiatra col sostegno dello psicologo..

è iniziato tutto da quando sono passato dallo stare a casa all’andare a lavorare
Quindi anche lo stress e il cambiamento potrebbero essere tra virgolette complici del calo della libido ( è una mia ipotesi)
Leggendo in google vado un po in confusione

Oppure una cosa psicogena ( di cui non capisco bene il significato del termine psicogena ) penso si intenda una fissazione



Io dottore la ringrazio per la sua risposta e non la disturbo ulteriormente

Ho chiesto questo consulto per avere un parere medico in più


grazie

Un saluto