Utente 494XXX
Come da titolo soffro di anedonia. L'anedonia credo sia stata causata dalla depressione con cui sono in cura con 1 pillola di paroxetina. Ho sofferto di depressione per 1 anno prima di andare in cura e poi mi ci sono voluti circa 5 mesi prima di incominciare a fare effetto ( ho comunicato con dosaggio bassi ). Questa depressione mi è stata causata da un disturbo delirante di cui ho cominciato a soffrire circa 3 anni prima della depressione. Sono guarito del tutto dal disturbo delirante, dalla depressione in parte. Dico in parte per due motivi :
1 soffro di anedonia, non riesco a provare piacere per nessuna attività che prima della depressione mi dava soddisfazione. Ho perso tutte le mie passioni e non riesco a averne di nuove.
2 non appena ho diminuito la paroxetina mi sono depresso dopo 2-3 giorni, non appena, mesi dopo, ho riassunto la stessa dose di prima (1 pillola ) nel giro di 2-3 giorni ero rinato per quanto riguarda la depressione. Ora vorrei chiedervi ( e chiederò anche al mio psichiatra che vedrò in estate) due cose :
1 esiste una cura per l'anedonia, per poter ritornare come ero prima ( prima di ammalarmi di depressione avevo 1000 passioni ) ?
2 dovrò assumere l'antidepressivo a vita visto cosa è successo quando ho smesso e quando ho ripreso ?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il dosaggio attuale può anche non essere sufficiente od eventualmente vanno considerati altri trattamenti aggiuntivi che consentano di avere una ulteriore riduzione dei sintomi.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Il fatto è che già prendo 1 mg di risperidone che a bassi dosaggi so aumentare l'effetto dell'antidepressivo. La paroxetina il dottore non credo che mi aumenterà mai perché già prendevo 30 mg( il farmaco all'inizio non faceva effetto) e ha voluto diminuire subito non appena ha fatto effetto. Preferivo continuare per paura di cadere in depressione con 20 mg (non è successo ) ma il dottore mi ha detto che per 20 mg è un buon dosaggio e che 30 mg posso causare disforia.Farmaci come amisulpride al momento non posso prenderli a causa dell'aumento di prolattina (già aumentata con il risperidone ), il bupropione non posso prenderlo perché va in contrasto con il risperidone e la mirtazapina non posso prenderla perché mi farebbe ingrassare un sacco (già sono ingrassato con la paroxetina ). Il dottore ha provato, sotto mia forte insistenza (credevo fosse il risperidone, che allora prendevo a un dosaggio maggiore,la causa dell'anedonia ) ad aggiungere 4 mg di reboxetina ma non riuscivo a dormire così ho smesso. So che 5 mg di abilify possono aiutare nella mia situazione, però non credo che me lo prescriverà visto che mi sembra non abbia dato importanza a questa condizione. So per certo che non gli ha dato ( almeno così mi pare) importanza perché incompetente (anzi è conosciutissimo), credo però che non gli abbia dato importanza perché non vuole darmi troppi farmaci, perché forse sa che l'anedonia nel mio caso non si può curare. Nella vostre esperienze dottori, chi è guarito dalla depressione eccetto per l'anedonia è riuscito più a guarire del tutto o si è dovuto tenere il sintomo ? Esistono altre terapia oltre agli antidepressivi o a bassi dosaggi di antipsicotici atipici ? Preciso che farò queste domande anche al dottore quando lo incontrerò .