x

x

Paura psicosi

salve a tutti egregi dottori e grazie anticipatamente per l’attenzione. era da tanto che volevo esprimermi a riguardo ma non ne ho mai avuto il coraggio, ma ora credo di avere raggiunto il limite.
sono un ragazzo di 18 anni ed è da circa 2 anni che condivido la mia quotidianità con una perenne ipocondria e credo che da essa abbia sviluppato un leggere disturbo ossessivo compulsivo, ma è solo una autodiagnosi, quindi non ne sono certo. ho avuto a che fare con la paura di innumerevoli malattie, sopratutto quelle più gravi: cito le varie sclerosi multipla, sla, tumori, tetanica, aneurisma cerebrale e addirittura sono arrivato ad aver paura di aver contratto la peste. non vorrei dilungarmi troppo per non esaurire la vostra pazienza, quindi vorrei arrivare al punto: questa volta è il turno della paura della schizofrenia. tutto cominciò quando mi sono imbattuto in un sito in cui si diceva che i cannabinoidi, usati in età minore ai 21 anni, potrebbero provocare una psicosi. giustamente ho smesso di fumare (ero solito a fumare 1 volta, massimo 2 a settimana, da circa 8 mesi) ed ora sono tre settimane che non tocco nulla; ma nonostante questo la paura di una psicosi non è passata. ogni giorno mi fermo ad ascoltare ogni singolo suono cercando di capire se sia reale o prodotto della mia mente e inoltre, è come se ogni movimento catturasse involontariamente la mia attenzione. mi capita spesso di scorgere qualcosa con la coda dell’occhio o captare minimi movimenti sempre con l’ansia che siano sintomo di qualcosa. ho notato anche che ogni tanto mi capita di vedere fasci di luce o puntini ed esso mi inquieta molto. di solito sono sempre riuscito a superare momenti di ansia del genere, ma questa volta ho raggiunto il fondo siccome ogni giornata è davvero compromessa da questa paura e più cerco di non pensarci più i pensieri mi assillano la mente. scusate per il messaggio molto lungo ma avevo un po’ bisogno di sfogarmi. inoltre, vorrei chiedervi: ho letto che la schizofrenia ha, nella maggior parte dei casi, come sintomi iniziali l’isolamento sociale e di depressione e sono cose che non provo, questo implica che non mi debba preoccupare o sono soltanto casi? grazie mille per l’attenzione e scusate per il lungo messaggio ma avevo veramente bisogno di sfogarmi. attendo risposte a presto, arrivederci.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,2k 863 56
La presenza di preoccupazioni continue sul proprio stato di salute è da considerarsi sintomo che va posto all'attenzione di uno specialista in quanto rappresenta una evidenza nei disturbi d'ansia.

E' utile che prenda contatto con uno specialista per una valutazione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie mille per la risposta egregio dottore. secondo lei i sintomi da me riportati sono riconducibili ad una psicosi o non c’è da preoccuparsi? vivo con una costante paura di avere allucinazioni uditive e visive e non ce la faccio più.
attendo risposte anche da altri dottori per opinioni a riguardo.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio