Utente 549XXX
Buongiorno,
a causa di disturbo ossessivo compulsivo sto seguendo una cura composta da alcuni farmaci, in particolare
-sertralina 100mg;
-olanzapina 5mg.
alla mattina sono completamente stordito, ho sonno tutto il giorno e non riesco a lavorare, inoltre sono ingrassato di 16 Kg e ho disfunzioni sessuali.

assumo la terapia da 2 anni e nonostante questi effetti collaterali pesanti, lo psichiatra non vuole sostituire l'olanzapina che probabilmente è la causa dell'aumento di penso nonché della sonnolenza continua e persistente.

mi è stato detto che non esistono alternative terapeutiche scevre di questi effetti collaterali, chiedo un vostro parere
grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Sicuramente sedazione diurna ed incremento ponderale dipendono dalla olanzapina.
A dire la verità nel DOC, se si vuole o si deve usare un antipsicotico in co-terapia con gli antidepressivi, vi sono altre alternative.
Questa è naturalmente una risposta generica, che può non tener conto di qualche peculiarità del suo caso, per la quale il collega non si sente di cambiare farmaco.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 549XXX

Gentile medico,
sicuramente l'effetto maggiormente fastidioso è la sonnolenza, poiché devo lavorare, è veramente difficile per me mantenere la concentrazione. Alla luce di questo quadro di effetti secondari - a mio parere - è doveroso cambiare farmaco.

come mai per il doc mi viene prescritto un farmaco contro la schizofrenia? il trattamento di prima linea non prevede l'utilizzo di SSRI ?

Il mio psichiatra dice che Olanzapina sarebbe l'antipsicotico maggiormente tollerabile, con meno effetti secondari.

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Spesso il doc non risponde completamente agli SSRI. In questi casi è prevista l'aggiunta di un antipsicotico di nuova generazione a basso dosaggio.
L'olanzapina comporta, come lei vede, sedazione ed aumento ponderale. Altri possono avere altri effetti collaterali.
E' suo diritto farsi spiegare dal suo specialista i pro e i contra di una scelta alternativa.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 549XXX

Buongiorno,
però se per curarmi dal doc devo diventare obeso, smettere di lavorare causa sonnolenza, sinceramente non so se ne vale la pena.
Lo psichiatra dovrebbe essere in grado di bilanciare effetti terapeutici ed effetti collaterali.
Significare dare il farmaco giusto alla persona giusta, se un paziente riporta effetti collaterali come sedazione continua, aumento di peso, questo dovrebbe essere motivo di riflessione da parte dello psichiatra. Non si tratta di effetti secondari trascurabili.

Il problema dell'antipsicotico di nuova generazione è che provoca stordimento e sedazione. Inoltre Olanzapina fa ingrassare. Il mio psichiatra dice che fa solamente aumentare la fame, ma sinceramente ci credo poco.

Mi sembra che non ci sia solo Olanzapina, ma anche: Asenapina, Quetiapina, Risperidone. la scelta di un eventuale composto tra questi, che altri effetti collaterali comporterebbe ?

Questo mi fa capire che per gli antipsicotici, diversamente dagli SSRI, dove è stato fatto un forte progresso in termini di tollerabilità rispetto ai triciclici, non si è raggiunto l'obiettivo di avere un farmaco efficace con pochi effetti collaterali. Spesso i farmaci con maggiori effetti collaterali sono quelli più efficaci.

Non sono un medico, ma mi permetto di fare queste riflessioni che sono oggettive.

[#5]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Quanto lei scrive deve essere per noi psichiatri motivo di riflessione.
E' giustissima la sua osservazione che i farmaci più efficaci sono quelli con maggiori effetti collaterali. I triciclici sono mediamente più efficaci dei nuovi antidepressivi, e così i neurolettici (antipsicotici di prima generazione) rispetto ai nuovi antipsicotici. Basti pensare alla grande potenza dell'aloperidolo (Serenase) nelle psicosi acute.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
Utente 549XXX

l'Olanzapina mi provoca troppa sonnolenza.
un'altro psichiatra mi ha proposto aripiprazolo, questo farmaco come agisce? provoca anch'esso sedazione e sonnolenza ?

grazie

[#7]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Di regola minor sedazione, minor sonnolenza e minor incremento ponderale. A dosi medio-alte produce spesso disturbi extrapiramidali, ma nel doc si usano dosi basse.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-