Utente 550XXX
Buongiorno, sono una donna all'ottava settimana di gravidanza con una depressione alle spalle ed attacchi di panico. Da anni assumo eutimil. Inizialmente con un dosaggio di 20 m g 1 compressa al dì.
Da circa 5 anni il dosaggio è diminuito gradualmente. Assumo eutimil 2 ml/mg soluzione orale e da 5 ml (misurino) oggi sono scesa a 3 ml.
Leggevo che la paroxetina è rischiosa in gravidanza, se pur con un dosaggio minimo.
Mi chiedo se generalmente si può sostituire con un altro antidepressivo "meno dannoso" in gravidanza, ovviamente mantenendo un dosaggio basso.
Grazie anticipatamente per la vostra disponibilità e risposta.
Alessandra

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Deve parlarne con il suo psichiatra, comunque la dose attuale è pressoché inutile.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 550XXX

La ringrazio Dr. Ruggiero, in effetti un misurino da 3 ml di paroxetina è davvero irrisorio. Sino 15 gg fa ero a 5 ml e credo sia stato inutile ridurla di 2 ml.. Ho solo ansia e senso di panico (già verificatosi 2 volte in 2 settimane. La prima volta sono dovuta andare in ospedale, la seconda sono riuscita a gestirla ma è davvero estenuante).
Domani prenoterò la visita presso l'ospedale Sacco di Milano in cui esiste un reparto con équipe di medici che accoglie le future mamme che soffrono di ansia e depressione e che assumono psicofarmaci in gravidanza.
Leggo varie testimonianze confortanti di donne che hanno assunto paroxitina a dosaggi fra i 10 o 20 mg. Il mio dosaggio è minimo ma il terrore di fare male al feto mi angoscia. Ho bisogno di un sostegno.
Grazie ancora