Utente 439XXX
Salve dott.ssa, per favore un'aiuto, sono un uomo di 38 anni. il 1.12.2018, mi hanno purtroppo operato sfinterotomia laterale sinistra per una ragade anale, pure un escissione di emorroide interna all'ospedale di Nazareth, ho sofferto un mese tanto piangendo tutti i giorni dal dolore, dopo poi a gennaio gia' meglio, faccio il controllo dal chirurgo meta' dicembre tutto ok. Siccome che io soffro di fibromialgia da 4 anni prendo lyrica 300mg da un anno prima di dormire, a febbraio deciso di scalare la lyrica a 150mg perche' mi ha fatto ingrassare 30k"g, appena ho scalato la lyrica tornato un dolore anale fortissimo, bruciore fino le natiche, vado a febbraio da un altro chirurgo mi fa anoscopia e mi dice tutto ok e parla con un ortopedico, tornato a prendere lyrica 300mg si calma un po' il dolore, dolore e bruciore anale che arrivano fino ai glutei, non riesco a sedermi dal dolore, quando vado di corpo non ho dolore, ieri ho provato a prendere solo lyrica 150mg e tornato il dolore anale da piangere, ho preso poi lyrica 600mg e sprito il dolore, non capisco perche' la lyrica mi aiuta...prima dell'intervento non ho avuto mai dolore anale perineale pelvico nemmeno disfunzione sessuale, bruciore alle natiche, anche quando non prendevo la lyrica un anno fa non c'era questo dolore anale, sono passati gia' sette mesi dall'intervento... da un mese ho disfunzione sessuale, zero desiderio sessuale, poca sensibilia' al pene, molta diffcolta' di erezione,eiaculazione senza orgasmo e piacere, sento il mio pene come corpo estraneo sotto anestesia, ho provato oggi di fare l'amore ho preso viagra 100mg un ora prima, erezione debole e non ce' l'ho fatta, sono rimasto molto male dopo. la lyrica per il dolore neuropatico... mi e' stato lesionato il nervo pudendo? Nevralgia del pudendo?? si puo' guarire? si puo' risolvere il problema sessuale che mi da molto fastidio piu' che il dolore, sono davvero disperato dott.ssa, ho 38 anni, senza vita sessuale non si puo' vivere, cosa devo fare? Grazie mille.

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Dalla descrizione il suo sembra un dolore psicogeno, ma anche se l'origine è nella testa questo non vuol dire che non sia un dolore reale. I problemi sessuali sono collegati a questo. Dovrebbe tornare dallo psichiatra senza fare sperimentazioni. Potrebbe essere utile una psicoterapia di tipo cognitivo. Anche lo yoga, che aiuta a migliorare la consapevolezza corporea, può aiutare. E soprattutto si dia tempo, ci vorranno mesi per recuperare la funzionalità sessuale, più ha fretta e va in ansia e più ricade nel circolo insuccesso-ansia-nuovo insuccesso, provocato non da una disfunzione organica, ma dai pensieri e dall'ansia.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Dott.ssa Scapellato non so come ringraziarla, la sua risposta mi ha dato davvero una speranza nella vita e mi ha tirato su di morale, perche' da da qualche mesi sono molto giu' di morale e triste e volte cado in depressione, grazie di cuore, troppo professionale e buona, le prometto che segue suoi consigli a vado da un psichiatra ( spero che sia lei, io il 2 luglio sono a Parma, spero che posso avere una visita da lei a via Farini il prossimo mese, via Farini la mia via preferita a Parma, ho vissuto 12 anni a Parma, gli anni piu' belli della mia vita).
una domanda dott.ssa per cortesia, come lei cosi e' sicura che il problema non e' d'origine nervoso e esclude la nevralgia del pudendo?? grazie mille.

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
In medicina di sicuro non c'è niente, e non si può fare una diagnosi o un'esclusione su internet. Dalla storia clinica che riferisce, la presenza di fibromialgia che abbassa la soglia del dolore e la pronta risposta all'aumento di Lyrica, che è indicato sia per il dolore neuropatico che per l'ansia, faccio l'ipotesi che si tratti di un dolore psicogeno, molto più frequente della nevralgia del pudendo.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Le ringrazio di cuore dott.ssa Scapellato per tutto, molto gentile, spero davvero che il mio dolore e' psicogeno come sospetta lei e non la nevralgia del pudendo (una malattia terribile), ma quello che mi preoccupa e non lo capisco che prima dell'intervento proctologico (1.12.2018), non ho mai avuto dolore pelvico-perineale e disfunzione sessuale. ho la fibromialgia da dicembre 2014 (dolore tutto il corpo ma NON la parte pelvica-perineale e disfunzione sessuale) , diagnosticata a luglio 2015 all'ospedale maggiore di Parma dal reumatologo, cura patrol per il dolore e valium per dormire, a settembre 2017 il reumatologo a Nazareth mi ha prescritto lyrica 300mg la sera, calmati i dolori ma mi ha fatto ingrassare, ho smesso lyrica nell'estate del 2018, tornati i dolore tipici della fibromialgia ma NON alla zona pelvica perineale, poi dopo un mese ho ripreso la lyrica 300mg e si sente molto meglio sia per il dolore sia per il sonno, ora se prendo lyrica 150mg la sera il giorno dopo mi viene dolore anale forte, e poi sono costretto a prendere lyrica 300mg o addirittura 600mg, cosi si calma il dolore anale, e da due mesi ho disfunzione sessuale, sono molto confuso dott.ssa Scapellato, vengo a Parma il 2 luglio e vado dalla mia dott.ssa di famiglia a Parma, per cortesia dott.ssa a quale medico devo orientarmi? psichiatra? neurologo? urologo? proctologo? Grazie di cuore e apprezzo molto il suo caro tempo dedicato a me.

[#5] dopo  
Utente 439XXX

Salve Dott.ssa Scapellato, sono arrivato in Italia, a Parma, ho fatto una visita da una fisioterapista spec. in riabilitazione pelvica, mi ha toccato con il dito in un punto esterno sinistro all'ano (sul muscolo) digitopressione molto doloroso, e dito dentro l'ano da piangere dal dolore, mi ha lasciato un foglio che ce' scritto:
Dopo la valutazione iniziale si evince un dolore intenso alla cicatrice esterna (davanti l'ano), cicatrice aderenziale e fibrotica, ipertono pelvico importante con infiammazione e ipercontrattura della fionda pubo-rettale.
si consiglia visita specialistica con medico proctologo ed eventuale Rm pelvica.
data la situazione si consiglia ciclo di riabilitazione pelvica con strategie manuali e fisiche.
Io sto peggiorando, il dolore nel perineo e alle natiche aumenta, non riesco a sedermi, pure da sdriato e in piedi mi fa male, non risponde piu' al patrol e lyrica ( proprio tra ano e testicolo con crampi e fascicolazione), e zero desiderio sessuale, zero eccitazione, e impotenza e anedonia eiaculatoria.
Ho preonotato un visita dal proctologo giovedi prossimo.
per favore qualche domande dott.ssa:
1- che ne pensa da quasta risposta della visita?
2- al proctologo le chiedero' di farmi prescrivere un Rm pelvica e Emg del pudendo e colonoscpia o eco-trans-anale?
3- ho letto su internt ce' un dottore a Torino si chiama Dr. Bucci Rodolofo, specilista' in anestesia e terapia del dolore, che fa l'impianto sotto-cutaneo Neuromodulazione sacrale per nevralgia del pudendo, che ne pensa?
Grazie di cuore.

[#6]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Ci sono problemi fisici che gli esperti stanno esaminando, per valutare la situazione e per le terapie adeguate, e poi c'è lei che con la sua ansia, comprensibile visto il dolore e il disagio, ma non utile, cerca strade alternative per una patologia che solo lei ha diagnosticato. Si fidi di quello che le dicono.
Franca Scapellato

[#7] dopo  
Utente 439XXX

Grazie mille dott.ssa Scapellato:
ho fatto oggi la visita proctologica a Parma:
Dolore anale ed impotenza in seguito ad intervento per ragade ( sfinterotomia laterale sinistra) e milligan morgan per emorriodectomia, pregressi interventi fistola anale.
visita con anoscopia: esiti di sfinterotomia laterale sinistro; buona contrazione e rilasciamento; dolorabilita' all'esplorazione, mucosa regolare.
verosimile dolore neuropatico da ingare presso centri del pavimento pelvico ad alto flusso mediante elettromiografia del pavimento pelvico.
il paziente vine indirizzato al centro del pavimento pelvico di Vercelli-Ivrea ( dott. Mario Trompetto chirurgo colorettale).
1-cosa mi consiglia a fare per favore dott.ssa?
2-ps: il proctologo oggi mi ha detto molto probabile che quando mi hanno operato con milligan morgan (senza il mio consenso tra l'altro, perche' io sono entrato in sala operataria solo per una ragade e skin tag) ha usato il chirurgo un strumento con temperatura molto alta per fermare il sanguinamento durante l'intervento e questa temperatura alta ha irritato i nervi della zona dell'emorriodoctomia, possibile questo cosa dottore??
3- se con il neuromodulatore sacrale staro' meglio per il dolore ma per i disfunzioni sessuali ed impotanza come si fa? grazie di cuore
4- dott.ssa io mi sono operato il primo dicembre, ma la disfunzione sessuale li ho avuto solo da 2 mesi fa, da fine maggio, non capisco, una complicanza tardiva?
dott.ssa sono molto triste e demoralizzato ed in ansia e un po' di depressione per la mia situazione di salute.
Scusa dott.ssa che ho le ho fatto tante domande e grazie di cuore.