Utente 413XXX
Gentili Dottori, ho 34 anni, abito in Calabria (ora sono in vacanza presso mio cugino) e finora ero stato curato con più ssri (uno alla volta) e un snri per quella che gli specialisti che mi hanno visitato han detto trattasi di "disturbo ansioso depressivo" ma francamente da questi farmaci ho avuto pochi o scarsi benefici mentre gli effetti collaterali sulla sfera sessuale sono sempre stati importanti. L'ultimo specialista mi aveva prescritto il brintellix al posto del cipralex che stavo assumendo ma da quasi due anni non sto prendendo niente. Ho fatto anche una psicoterapia e una psicoanalisi ma ............... soldi sprecati.

Ora, per caso, poichè il colloquio non era previsto, ho accompagnato mia madre da uno psichiatra segnalato da medico di famiglia e dopo la visita a mia madre, siccome parlando del più e del meno era venuta fuori la mia situazione, il Dottore si è offerto di visitarmi gratuitamente e alla fine ha detto che secondo lui non sono "vero depresso" ma soffro di distimia (che non sapevo nemmeno cosa fosse e in un primo momento avevo pensato si trattava di bassa autostima),
anche valutando i miei precedenti con gli antidepressivi e gli effetti collaterali sessuali, mi ha consigliato di prendere 3 gocce di brintellix (che a mio avviso sono nulla) 50 mg di 5 HTP 3 settimane si e una no - e 60 mg di L-Dopa 5 volte a settimana.

A mia madre ha dato una cura "normale" ma la mia (non prevista) mi ha molto stupito soprattutto per 3 sole gocce di vortioxetina e soprattutto dopo aver visto su internet che 5 HTP ed L-Dopa sono due integratori nootropici e che il 5 htp è vietato assumerlo assieme a inibitori della serotonina

In sostanza chiedo un cortese parere in merito perchè sono abbastanza perplesso, nonostante la buona impressione e il buon dialogo avuto con questo psichiatra. Visita fatta il 3 luglio, "cura" (sempre se di cura si può parlare) non ancora iniziata e non so se mai la farò (anche perchè dopo l'ultima avevo deciso che per riprendere questi abbattitori sessuali e con scarsi benefici umorali, avrei dovuto stare davvero molto male a livello depressivo altrimenti il gioco nel mio caso non vale assolutamente la candela). Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
" secondo lui non sono "vero depresso" ma soffro di distimia (che non sapevo nemmeno cosa fosse e in un primo momento avevo pensato si trattava di bassa autostima),"

E' una vera depressione. Attenuata quantitativamente, e cronica, cioè che è durata nel tempo.

Lo schema è piuttosto strano nel senso che il primo farmaco è sottodosato, gli altri sono dei potenziatori usati il 5-htp per il disturbo ossessivo, se mai (ma potenzia una cura in corso a dose normale), la l-dopa vedo a dosi inferiori a quelle usate nel parkinson, dovrebbe essere inteso a potenziare un altro canale neurotrasmettitoriale.
Ci sono comunque farmaci che esplicano questa azione senza essere così strani o alternativi. La sua forma è resistente a due categorie di farmaci, però ne esistono altre anche senza andare a cercare composizioni così empiriche.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Grazie per la cortese e gradita risposta, egr. Dr. Pacini.
MI scusi però, non ho bene inteso una parte della sua risposta e vorrei gentilmente chiedere ulteriore delucidazione.

Intende dire che ad essere resistente a due categorie di farmaci è la mia forma di depressione?
E ...... quando dice che esistono altre categorie di farmaci si riferisce a NON ssri/snri ma triciclici - litio e/o altri che ignoro e dei quali nessuno dei suoi colleghi me ne ha mai parlato (non hanno mai nemmeno parlato di litio o triciclici).

In aggiunta al mio primo intervento vorrei aggiungere che il Dottore ha "tirato fuori" questa empirica composizione per venire incontro ai problemi sessuali sempre avuti con tutti gli antidepressivi assunti e i 60 mg di L-Dopa (derivanti da un integratore di Mucuna pruriens) dovrebbe anche aiutarmi in tal senso perchè a suo dire dovrebbero mantenere la dopamina ad un livello sufficiente;
e per lo stesso motivo (collaterali sessuali) ha optato per un sotto dosaggio della vortioxetina andando però a ovviare con un precursore che dovrebbe non causarmi effetti collaterali sessuali, mentre il bassissimo dosaggio del brintellix dovrebbe non far defluire troppo velocemente l'aumento serotonergico avuto col 5 HTP
Cordialmente

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma questi sono appunto ragionamenti in parte teorici.
Ci sono antidepressivi diversi da quelli provati, per cui prima di provare opzioni "fatte a mano" per così dire, con il rischio di finire nel campo delle dosi inefficaci, o delle combinazioni di farmaci a dose inefficace per un'ipotesi di interazioni virtuose, avrebbe senso considerare almeno le opzioni standard disponibili.
Acuni sono antidepressivi, altri sono invece farmaci per la depressione resistente, tipo il litio da Lei citato o altri antidepressivi. I sistemi utilizzati sono sempre quelli, dopaminico e serotoninico, però non vedo perché lavorarci in maniera pionieristica piuttosto che usare gli strumenti disponibili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it