Utente 528XXX
salve,
sono un ragazzo di 20 anni, mi è stata diagnosticata dallo psichiatra una lieve ansia partita dal pensiero di ''perdere la testa', ' (poichè in famiglia abbiamo una persona che sfortunatamente a causa di traumi avuti sotto l'arma ci è ''rimasto'') un leggero calo di umore che si verificava sopratutto di sera in una maniera piuttosto alterna, inoltre i primi tempi avvertivo una sensazione di estraneità nel senso che i giorni mi sembravano diversi dagli altri che stavo vivendo, poi ci stavano giorni in cui tutto ritornava normale. Insieme a mia madre ho deciso oltre ad andare dallo psicologo di passare una visita dallo psichiatra dove ha detto che poichè è lieve bisogna fare sempre una curetta per far si che si curi eche scompaia mi ha segnato zoloft da 50mg però per un periodo ne devo prendere mezza compressa poi per un secondo periodo da 50mg, da 5 giorni sto prendendo questa mezza compressina il primo giorno in cui l'ho presa stavo benissimo come se non avessi avuto nulla dal secondo giorno sono tornate le preoccupazioni in una maniera frequente tutte queste cose di conseguenza caratterizzano il mio umore. E' normale tutto questo? come è possibile che un farmaco per curare l'ansia te la venire più forte di quanto la tenessi?

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'effetto del farmaco non è immediato, anzi occorrono almeno tre settimane a dosaggio pieno (almeno 50 mg) per avvertire qualche effetto.
Se si aspettava risultati immediati il benessere avvertito il primo giorno è dovuto all'effetto placebo; il secondo giorno la sintomatologia si è ripresentata e la delusione l'ha portata ad avvertire i sintomi come più forti.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 528XXX

salve dottoressa, poichè ho 20 anni e non voglio essere assolutamente succube di questi tipi di farmaci e le confesso non vedo l'ora di uscirmene da questa situazione volevo chiederle poichè è una cosa lieve questo farmaco e il dosaggio non è molto pesante potrà crearmi dipendenza in un futuro?

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
No, lo zoloft non dà nessuna dipendenza, come tutti i farmaci della sua categoria. Va continuato per un periodo di alcuni mesi anche dopo che i sintomi sono scomparsi per evitare ricadute (è importante).
Possono dare dipendenza le benzodiazepine, tipo alprazolam o bromazepam, ma fanno parte di un'altra classe di farmaci.
E' anche importante continuare la psicoterapia per imparare a gestire l'ansia.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 528XXX

salve dottoressa devo dirle che dopo questa risposta un paio di giorni dopo sono stato meglio, lunedi 19 ho iniziato il dosaggio pieno 50mg e devo dire che sono stato molto meglio però avverto che ogni volta mi concentro ''assiduamente''su un dolore anche stupido, ieri ho avvertito dei brividi in prossimità della fronte a volte anche alle mani è normale per chi soffre d'ansia ?(ho navigato in internet e ho trovato di tutto dalla SL al tumore al cervello)

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Mi fa piacere che stia meglio. Se avverte qualche sensazione fisica vuol dire solo che è un essere vivente come tutti, però l'ansia sempre in agguato le suggerisce: e se fosse qualcosa di grave o di gravissimo? E allora inizia a studiarsi e a cercare su internet, dove esistono solo due malattie: Sla e cancro. Provi a distrarsi, a fare qualcosa di utile e interessante e vedrà che si sentirà meglio.
Franca Scapellato

[#6] dopo  
Utente 528XXX

dottoressa sempre gentilissima, quindi i brividi sono normali per chi soffre di ansia ?
cordiali saluti

[#7]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Sì.
Franca Scapellato