Utente 564XXX
Salve,
Sono una ragazza di quasi 20 anni e sto passando un brutto periodo.
Da giugno ho iniziato ad avere problemi col ciclo mestruale, mi ha provocato dolori fortissimi con mal di testa annessi e ritardi/flusso scarso.
Lo scorso mese invece i dolori sono cambiati e sono finita in pronto soccorso con quella che sembrava un'appendicite (mi hanno anche fatto un ecografia ed era tutto pulito). Non era grave pertanto mi hanno curato con antibiotici e fortunatamente le mie analisi sono risultate buone per ben due volte. (niente globuli bianchi sballati, niente valori alti nella ves, niente anomalie urinarie) l'unica pecca è che l'antibiotico mi ha fatto venire la gastrite/bruciore di stomaco.
Il tutto accompagnato da numerosi attacchi di panico e ansia per paura che potessi stare davvero male.
Ora è passato un mese e non ho avuto dolori simili a quelli dell'appendicite, ma ho ancora problemi a digerire.
Sono a dieta e mangio poco, sempre per paura che possa peggiorare, e spesso più penso ai miei dolori e piu sto male e mi viene la nausea.
Inoltre da un paio di giorni ho notato che il mio addome superiore all'altezza dello stomaco a destra sembra leggermente più gonfio, le feci sono marroncine/giallastre/ocra e ho letto su internet che sono tutti sintomi di possibili calcoli alla cistifellea o tumori all pancreas e simili.
Tra due settimane rifarò le analisi del sangue e probabilmente un'altra ecografia per capire cosa sta succedendo.

Per puntualizzare, non ho febbre, non ho vomitato mai e non mi sembra di aver avuto cambiamenti nel colore della pelle.
Resta il fatto che vorrei riuscire almeno a capire se alcuni di questi problemi vengono dalla mia ansia/stress o da altro, perché purtroppo la paura di avere chissà che cosa mi sta impedendo di fare qualunque cosa.
Ho attacchi di panico quasi ogni giorno e sono davvero stanca di questo.
(Grazie per le eventuali risposte)

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ma quindi sta facendo una cura per questi attacchi ? Sono stati diagnosticati e definiti così da uno specialista ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 564XXX

I medici che mi hanno visitato in pronto soccorso e il mio medico di fiducia mi hanno consigliato di prendere lo xanax ogni volta che sento il panico o che faccio fatica a dormire per via dell’ansia. Ma non sono ancora andata da uno psicologo purtroppo, anche se è il programma per avere una diagnosi più accurata.

[#3] dopo  
Utente 564XXX

Piccolo aggiornamento per eventuali chiarimenti e magari per tranquillizzarmi: durante il giorno la mia temperatura corporea cambia, ad esempio questa mattina era a circa 36,4 e ora dopo aver mangiato un po' è aumentata a 36,9.
Alcune volte il pomeriggio o la sera arriva a 37 e poi la mattina scende ancora. (nella media la ho sempre tra 36,5 e 36,7).
Solo che ad esempio ogni volta che arriva a 37 o quasi mi viene l'ansia perche inizio a pensare di poter avere chissà cosa.
Sarò ipocondriaca? Cosa posso fare per questo?

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come mai fa queste misurazioni della temperatura ? Probabilmente perché ha l'ansia e se la misura perché associa la temperatura a qualche sensazione.
Comunque, se ha un disturbo di panico o questa è stata la diagnosi provvisoria, se mai si faccia visitare da uno psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 564XXX

Si, la misuro perché la associo a chissà che malattia. Appena potrò mi farò vari accertamenti e magari vedrò uno psichiatra.
La ringrazio

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A me pare che l'accertamento logico, o uno di quelli logici, sia proprio la visita psichiatrica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it