Cura psichiatrica

Gentili dottori

Sono in cura per doc con 20mg di Prozac e 2mg di trilafon.
Vorrei sapere in base alla vostra esperienza se il farmaco trilafon comporta aumento di peso e se a questo dosaggio è possibile.
Inoltre vorrei sapere se porta problemi nello studio dato che sono uno studente universitario.

Saluti
[#1]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2.2k 80
Gentile Utente,

la maggior parte degli effetti indesiderati è dose dipendente e comunque non sono obbligatori.
La risposta alla terapia pertanto è sempre indivuduale, alcune terapie, se il paziente avverte sedazione, possono peggiorare le performance cognitive come possono migliorarle se controllano bene un disturbo che invece inficia le prestazioni stesse,

Saluti

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 991 248
Ha già posto questa domanda in altri consulti e ha avuto risposta. Perché la ripete ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
dopo
Attivo dal 2019 al 2020
Ex utente
Perché non ho avuto risposte esaurienti.
Credo che ci siano studi clinici sui farmaci.
Sul trilafon di sa che porta aumento di peso o no?
Se si è lieve, moderato o ponderale?

Sulle capacità a cognitive non mi è stato detto nulla.
Io non avverto sedazione ma non riesco a ricordare due righe.
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 991 248
Le ha avute. E' che Lei pone domande inutili, o forse comprende male il senso di domande di questo tipo. Non è che c'è sempre un unico risultato nel dettaglio, si sa che può far aumentare di peso, peraltro qualcosa che chi lo assume ha sott'occhio mentre eventualmente si verifica.

Idem per le funzioni cognitive mentre lo si assume.

Cosa vorrebbe dire aumento di peso "ponderale" ?

In realtà comunque sta semplicemente ripetendo domande dalla risposta ovvia, o semplicemente "possibile", in presenza di effetti che può direttamente riferire al suo medico.