Utente
Salve, ho pensato di inserire qui la mia richiesta poiché è da molto tempo che non riesco letteralmente ad alzarmi dal letto la mattina, faccio grande fatica e cerco di svegliarmi per le ore 12.
Ho sofferto di ansia, in passato e anche attacchi di panico che si manufestavano con il bisogno di andare sempre in bagno poi risolti.
Non ho mai avuto fiato corto o fame d'aria, ne battito accellerato.

Ora la situazione pero' è diversa in quanto oltre al non riuscire a svegliarmi non ricordo molte cose, ho anche problemi nei movimenti che resultano rallentati.

Ho 28 anni ma non pratico sport, potrebbe esserci qualche problema neurologico?
Oltre al fatto di non ricordare molte cose è come se la mente fosse in pausa, addormentata.

Ho avuto degli anni molto difficili ultimamente con eventi per me molto stressanti, potrebbe essere cio'?
Per alcuni eventi avevo intrapreso un percorso di psicoterapia.
Ora però non riesco a volte nemmeno a mangiare, sono obbligata a farlo da mia madre ma ho difficolta', il problema tuttavia principale è che non ricordo il mio passato, non mi riconosco, è come se fossi uscita da un coma, non riesco ad esprimermi a volte in italiano corretto, spesso ho anche mal di testa ma non molto intenso a cui dò poco peso.

Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La sua diagnosi è definita o no ? Il discorso del panico in passato era una diagnosi o un suo modo di definire la situazione ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Grazie innanzitutto per la risposta. No in passato intendo dall'età di 12 anni fino a 23/24 anni ho sempre sofferto di questi problemi collegati con il dover andare in bagno spesso e nell'immediato, soffro anche di sindrome del colon irritabile , fu denifita cosi' dal mio medico curante che è anche un parente e da uno psicoterapeuta e da uno psichiatra. Sono passati molti anni e non ricordo però con esattezza devo essere sincera, ricordo che iniziai anche a prendere dei farmaci ma decisi di sospenderli per problemi gastro-intestinali. Ora però non riscontro questi problemi spesso se non ogni tanto, raramente e io lo associo a qualche cibo , ma è una mia associazione, non so se è corretta.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi come diagnosi abbiamo colon irritabile e una situazione psichiatrica non meglio definita. Io la farei definire, a meno che già non sia stato fatto.
Il colon irritabile è stato trattato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Si devo essere sincera il medico psichiatra non mi disse la diagnosi , sono andata a vedere e ho conservato una ricetta in cui veniva prescritto Daparox, Xanax.magari da qui si puo' avere una diagnosi...non lo so... Daparox lo presi per un po' di tempo pero' iniziai a stare male con lo stomaco, sensazione di vuoto, e decisi di sospenderlo. Questo accadeva molti anni fa circa 6 anni fa.
Per il colon irritabile e'passato da solo. Prendevo solo dei fermenti lattici ogni tanto ma ora non ho piu' quei disturbi già da due anni circa. Non ho mai avuto attacchi di panico con respiro corto o senzazione di cuore in gola si presentavano con il dover andare in bagno in maniera urgente (nell'arco di pochi minuti) con diarrea la maggior parte delle volte. Ora non ho questi diturbi se non raramemte ma in seguito al cibo credo.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In tal caso, si faccia valutare ripartendo da capo. Daparox è compatibile con diverse diagnosi come scelta terapeutica. Non so per quanto lo abbia provato, ci impiega circa un mese per fare effetto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6] dopo  
Utente
Grazie, credo ora la situazione sia diversa poiché non ho attacchi di panico ma altri sintomi e altre dinamiche. Chiedo scusa per l'ulteriore domanda, potrebbero esserci delle dinamiche borderline in seguito ad un abuso subito? In tal caso preferirei non approfondirle e sopportare il malessere. Se non è un problema di tipo neurologico preferirei non approfondire

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non serve che faccia Lei ipotesi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"