Utente
29 anni
Buonasera dottori, ormai sto svanendo.
La mia esistenza sta vacillando ogni giorno sempre di più.
Mi sembra quasi di stare per perdere il contatto con la realtà.
Da una vita normale, con un lavoro stabile, dei genitori che mi vogliono bene, sto andando verso l'inferno.
Metafore a parte, veniamo al dunque.
Da bambino soffrivo di brevi attacchi di panico che duravano al massimo un'ora.
A 18 anni sono riuscito a sistemare il tutto grazie a una cura con zoloft di 50 mg, che è passata dopo un anno a 100mg, prescritta dallo psichiatra.
Da allora ho iniziato a vivere, riuscendo ad andare fuori dalla porta senza ansia e panico.
È andato avanti tutto perfettamente fino a sabato scorso.
In seguito a un forte stress avvenuto sul lavoro, il giorno dopo ho cominciato a sentirmi fortemente derealizzato e desepersonalizzato 24h su 24, come se non fossi io quello che sta per compiere le mie azioni.
Quello che mi chiedo è: non è che lo zoloft dopo anni e anni possa scatenare un distacco dalla realtà?
Ammetto di non aver più sentito uno psichiatra da molti anni, dato che vivevo una vita sana e normale.
Ora che l'ho ricontattato mi ha prescritto di aumentare lo zoloft da 100 a 125.
Inoltre mi ha prescritto xanax rp alla sera e delle gocce di rivotril da prendere durante il giorno se mi vengono attacchi di panico.
Voglio solo riprendere a lavorare, a tornare ad essere focalizzato nella realtà.
Voglio solo poter abbracciare una persona nel pieno della mia consapevolezza.
Col rivotril non faccio altro che dormire tutto il giorno giusto per non pensare a questo stato derealizzato.
Ho fatto una TAC, un EEG, un elettrocardiogramma (tutti nella norma), e ora sono in attesa di una risonanza.
Secondo voi questo distacco continuo dalla realtà può essere causato da un'epilessia del lobo temporale?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il farmaco non può essere correlato a questo tipo di fenomeno clinico dopo anni di trattamento.

Ha già fatto un elettroencefalogramma che sarebbe nella norma quindi non è chiaro perché debba avere una epilessia.



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, ho sentito che un solo elettroencefalogramma normale non può dire con certezza se io sia epilettico o meno. Forse era meglio che lo avessi fatto con la privazione del sonno? Comunque, sono in questo stato da quando sono risultato negativo dal covid. Giuro che prima stavo bene. La prego, dottore, lo dica con schiettezza, sto impazzendo per schizzofrenia?

[#3] dopo  
Utente
Qualche altra opinione per cortesia?

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"sentirmi fortemente derealizzato e desepersonalizzato 24h su 24, come se non fossi io quello che sta per compiere le mie azioni."

Non capisco perché debba chiamare in causa lo zoloft, è una caratteristica del suo disturbo verosimilmente. E infatti il medico glielo ha aumentato.
Pertanto, è verosimile che si stia fissando su alcune cose nel senso che è proprio del suo problema ansioso di partenza, controllandosi per la paura di avere questo o quel problema, auto-definendo i suoi sintomi (come ha fatto ora con derealizzazione), poi passando a pensare a cosa vogliano dire quei sintomi e se possano preludere a qualcosa di grave e irreversibile etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#5]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Intervengo riguardo al suo timore di epilessia: è già stato tranquillizzato dal neurologo in un altro consulto. La sua sintomatologia rimanda a un disturbo psichico, e non vi è l'indicazione di eseguire altri EEG.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
Utente
Gentili dottori, vi ringrazio per avermi risposto a modo nonostante le mie ossessioni. È che non sono mai stato così male nel corso della vita. Vi prego dottori, non fraintendetemi, non voglio sminuire la vostra esperienza. Sto perfino pensando di avere un alzeimer precoce dopo aver letto una notizia su internet che una ragazza è stata diagnosticata a soli 29 anni negli Stati Uniti...

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il medico la sta curando per il disturbo ossessivo, tutto torna e soprattutto corrisponde a quanto si fa secondo protocollo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"