Utente
Salve medici

Sono un ragazzo affetto dal MORBO DI CROHN e sto uscendo da una fase acuta.


Ho assunto per un mese buono cortisone (deltacortene) ad alte dosi come 75mg die per poi progressivamente scalare.
Oltre che antibiotici quali Flagyl 6cp die e Ciproxin 2cp da 500 die.


Ho terminato 1 mese fa l'assunzione del cortisone.


Durante il decalage del cortisone mi vennero sintomi come agitazione, ansia, tachicardia, dolore toracico e fastidio che va e viene, capogiri, tremore sopratutto alla mandibola e bocca.
Sintomi attenuati ma che a distanza di 1 mese si sono ripresentati.

Ciò che mi spaventa più di tutti è il tremore sopratutto alla bocca e sopratutto si manifesta a riposo.
Quando mi sdraio a letto,

Sono stato in PS e ECG ed esami degli enzimi cardiaci nella norma.

Ecocardiogramma color doppler perfetto.



Secondo voi è il cortisone?


Possibile che dopo 1 mese dalla sospensione appaiano ancora i sintomi collateri?
O può essere qualcosa di natura neurologica, psichiatrica o non so?



Grazie mille

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Episodi del genere sono noti a seguito del trattamento cortisonico. Se nel mese successivo non si ristabilisce un equilibrio o addirittura si peggiora val la pena valutare la situazione psichiatrica, ma contestualmente anche la situazione endocrinologica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Salve, intanto la ringrazio della celere risposta, la aggiorno:

Sono stato dal neurologo e dopo accurata visita ha escluso qualsiasi patologia a livello neurologico. Sospetta un disturbo d'ansia provocato dal cortisone usato ad alti dosaggi.

Mi chiedo però, secondo voi questi effetti collaterali possono manifestarsi dopo 1 mese dalla interruzione del farmaco?
Le surrenali sono quindi il problema?

Grazie di cuore.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Proprio la sospensione è il momento in cui l'organismo può rimanere temporaneamente in deficit surrenalico. Per questo si prescrive la sospensione graduale, e comunque vi può essere comunque un problema di quel tipo, accertabile con esami opportuni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore, la aggiorno.
Ho eseguito gli esami indicati e hanno riscontrato carenza di acido folico (range minimo 3,6) io ho 2,3 e una leggerissima carenza di B12.

Tiroide nella norma.

Eppure gli stati ansiosi e di agitazione permangono sopratutto a riposo con costante senso di muovere le gambe perché provocano fastidio.

Xanax mi rimbambisce e basta, Cipralex non so è troppo presto.

Cosa mi consiglia? A chi devo rivolgermi?

Cosa ne pensa?

Grazie mille.

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Ma adesso cosa c’entrano lo Xanax ed il cipralex?


Da chi ha ricevuto questa prescrizione?



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#6] dopo  
Utente
Dal neurologo

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Però non lo ha scritto, ha omesso una informazione per continuare a fare una richiesta sul cortisone.

Ha ricevuto una prescrizione per una diagnosi specifica ed ovviamente non assume la terapia come indicato.

Se dubita di questa terapia deve rivolgersi ad uno psichiatra dal vivo.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#8] dopo  
Utente
Scusatemi è vero, quando sono stato dal neurologo sospettando un disturbo d'ansia da steroide e in attesa degli esami, che ho successivamente svolto mi ha proposto una terapia sintomatologica con Cipralex 10 goccie al gg e Xanax 2 volte al giorno.

Cipralex ok, Xanax ne prendo 1 si e no perché mi rimbambisce.

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Questa non sarebbe una terapia sintomatologica sulla base della sospensione del cortisone.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#10] dopo  
Utente
Quale sarebbe allora? Sul referto mi ha scritto crisi ansiosa da sospensione steroide .

Grazie per la disponibilità

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La terapia non è sintomatica ma più a lungo termine in teoria, quindi non è sintomatica.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sintomatica significa qualcosa che attenua i sintomi ma non incide sul decorso, e il decorso può anche essere passeggero, non significa che debba durare necessariamente a lungo. Invece, se si interviene sul meccanismo che produce i sintomi più "in profondità", si può modificare il decorso e accorciarlo, se serve, o evitare complicazioni.
Quindi che passino i sintomi è un conto, ma le cure sintomatiche come xanax non mantengo l'effetto nel tempo comunque. Il cipralex sì, ma non funziona subito. Se si sospetta una semplice sindrome da temporanea carenza di cortisone, attendere un mese per il funzionamento del cipralex per poi proseguirlo per tempo indeterminato farebbe però pensare che il medico ritenga questo disturbo alla fine non collegato ad un deficit cortisonico e basta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#13] dopo  
Utente
Vi faccio un altra domanda.
Io sono affetto dal morbo di Crohn, ed eventuali intolleranze alimentari o problemi digestivi possono dare questi sintomi secondo voi?

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quali intolleranze alimentari ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#15] dopo  
Utente
Chiedevo in generale se potevano esserci collegamenti.
Avendo disturbi intestinali sto pensando anche a questo.

[#16]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#17] dopo  
Utente
Si gliel'ho domandato perché questa mattina dopo aver mangiato un pezzo di panettone sono tornato a stare di nuovo male con tachicardia, agitazione e successiva diarrea.

Presa la pillolina di Xanax alcuni sintomi si sono calmati.

Adesso inizierò le varie visite sia dallo psichiatra che endocrinologica.

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E questo perché dovrebbe orientare verso un problema di intolleranza però ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#19] dopo  
Utente
Allora il mio morbo di crohn si è sempre manifestato in modo anomalo, nel senso, tanti miei colleghi lo sviluppano con eccessive scariche diarroiche, sangue, crampi, etc.
Il mio invece, nonostante la malattia localizzata nella zona ileocecale, si manifesta con nausea costante, diarrea alternata a stipsi ma zero sangue o dolori.

Da un paio di mesi invece i sintomi, dovuti probabilmente a riacutizzazione che ho curato con il cortisone, erano mutati, diarrea costante con muco, dolori, sopratutto dopo i pasti.

Avendo una dieta libera non ho mai capito se è qualche alimento che può provocare il disturbo, perché a differenza delle altre riacutizzazioni, questa volta gli indici infiammatori erano sostanzialmente spenti, infatti i gastro pensavano ad un episodio infettivo scatenante la malattia a questo giro.

Ciò mi fa riflettere e pensare che magari posso essere intollerante a qualcosa, perché è strano che come mangio ho questo senso di pienezza gastrica, diarrea costante e dolori.
Sopratutto con colonscopia, gastroscopia e risonanze negative.
Purtroppo con la gastro non mi hanno fatto la biopsia per verificare eventuale celiachia.

Comunque il quadro molto in sintesi è questo.

Io comunque approfitti per ringraziarvi sempre perché svolgete un servizio eccellente.

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che si possano avere problemi intestinali soffrendo di M. di Crohn torna, ma che un tranquillante risolva sintomi di una reazione gastrointestinale mi torna poco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"