Dosaggio carbolithium

Buonasera, sono Giuseppe e scrivo riguardo mia mamma 80 anni affetta da disturbo bipolare, depressione maggiore ricorrente da almeno venti anni i primi dieci abbastanza importanti, fatti di molte crisi e paronoie ultimi 10 abbastanza tranquilli ma dopo vari lutti ed altri episodi non esce piu' da sola e solo con me sporadicamente.
In passato è stata curata sempre con carbolithium una volta da 150 mg mattina pomeriggio sera, un'altra 300 mg mattina e sera e alla sera alprazig 13 gocce per dormire.
Come antidepressivo unica volta anafranil che purtroppo la costrinse ad un ricovero perchè non urirnava e dovette assumere lasix provocandole disidratazione.
Oggi lei rifiuta un consulto neurologico da piu di due anni ed è rimasta con questa cura Tareg, pantorc e carbolithium300 mg mattina e sera.
Ma è agitata sono vari mesi che alterna settimane bene equute le altre molto male.
Stamattina è stata molto male perchè erano un paio di giorni lo stava prendendo solo da 300mg la sera, ieri decidemmo di farle assumere 300 mattina e 150 sera.
Stamattina 150 mg mattina e 300 sera Ora mi chiedo quale potrebbe essere un dosaggio consigliato e se questa situazione oltre al fatto che urina pochissimo, potessero dipendere dal litio.
Apetto vostre nuove.
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.2k 1k 63
I dosaggi andrebbero comunque rivisti per l’età di sua madre oltre alle valutazioni periodiche necessarie per capire la completa funzionalità degli organi dopo tanti anni di terapia.

Le variazioni non possono essere casuali e devono essere valutati anche altre stati patologici rispetto alla età di sua madre.




Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto