Tachicardia e panico

Salve, dottori vorrei chiedervi come avevo già chiesto ma tra i miei contatti non riesco a trovare una soluzione.
Parlo di un episodio avvenuto oggi, praticamente mangio molto e mi sono coricato, mi sveglio di soprassalto e avevo un po di battiti accelerati, vado in cucina vedo che in casa non vi era nessuno, essendo che percepivo questo cardiopalma ed ero anche solo in casa sarà scattata qualcosa nell inconscio, scendo entro in macchina già in fare alterata e percepivo il cuore fortissimo, ho pensato in ospedale non arrivo che scoppia, proseguo e non riuscendo ad andare oltre mi fermo, secondo me la velocità dei battiti, io considero un 170 più, mi fermo in un bar dove chiedo aiuto ad un amico che mi procura un po d'acqua, io redevo di stare per morire talmente era forte il battito che percepivo.
Poi chiamo papà e andiamo al ps nel frattempo prendo un tavor oro 1mg mi tranquillizzo e spiego l'episodio al ps, pressione ok, mettiti ok però non hanno approfondito con ecg, un mese fa io ho fatto holter 24 prova di sforzo ecocuore e ecg il che escludono cause organiche gravi o che possano far scaturire tachicardia.

Quindi escluse cause organiche anche se il mio pensiero sta sempre al cuore, lo controllo ossessivamente.

Passiamo alla parte psichica assumo 150 efexor 5mg cipralex 1mg xanax cardicor 1.25 e tavor al bisogno.

Se dobbiamo valutare l'insieme in un certo senso sono migliorato, ma ancora mi porto strascichi invalidanti.
Qua non si può parlare di farmaci o disagi, ma ne ho provate, scalate aumentate.
C'è una soluzione a tutto ciò, sono anno che combatto.

C'è riusciamo a recuperare i pazzi con deliri, ed altro.
E non si riesce a debellare l'ansia negativa?
Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 830 50
Il problema è psichiatrico e se la terapia non agisce in modo efficace va rivista.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
La terapia agisce dottore se la valutiamo nell'insieme, cioè durante la vita quotidiana, posso fare molte più cose paragonando a quando non prendevo farmaci o ne prendevo meno.
Sentire il cuore esplodere così in questa maniera non era mai successo, no ho nemmeno voluto misurare perché andava troviamo veloce, e avevo una forte tensione alla mascella, al collo e braccia.
Io faccio quello che mi dite voi dottori.
Ormai sono 10 anni a questa parte che non riusciamo a debellare l'ansia.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 830 50
Il problema è che la terapia non agisce completamente per cui permane questo sintomo

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio