Effetti collaterali sertralina

Buonasera,

Finalmente dopo tanti mesi ho preso coraggio e ho contattato il CSM della mia zona per i miei problemi di ansia.

Nel giro di un mese ho fatto una visita psicologica che non ha dato nessun esito (sono stata segnalata per iniziare un percorso di psicoterapia che non si sa quando inizierà ma sicuramente non a breve visti i tempi di attesa del pubblico) e ho fatto in questi giorni una visita psichiatrica.

Ad essere sincera quest’ultima mi è sembrata un po’ troppo superficiale, mi è sembrato di aver detto la metà delle cose che mi preoccupavano.

Ho parlato dei miei problemi tipo la sensazione di sogno che si accompagna a quella per cui mi sembra di non esistere e di non ricordarmi chi sono. Ho queste cose ininterrottamente da 6 /7 mesi, mi sono iniziate dopo un attacco di panico.

Lo psichiatra le ha definite derealizzazione e depersonalizzazione e le ha attribuite al disturbo d’ansia generalizzato che mi è stato appunto diagnosticato da lui.
Io ero /sono molto preoccupata perché questo tipo di sensazioni sono molto intense e credevo fossero un inizio di schizofrenia (smentito dal medico).

Ora la mia preoccupazione è un’altra.

La cura che mi è stata prescritta è:
50 mg di sertalina dopo cena ogni sera (lo psichiatra mi ha parlato di Zoloft però la ricetta era per il farmaco generico, non so se siano la stessa cosa, lo sono?)
0, 50 di xanax (che non sono molto convinta di prendere perché tanto sono abituata agli attacchi di ansia e non mi interessa calmarli perché tanto passano da soli.


Pensavo di iniziare la cura tranquillamente solo che poi ho letto gli effetti collaterali e mi sono spaventata.


La cosa che mi preoccupa di più e il rischio di ideazioni suicidarie.
Io non ho mai tentato il suicidio e non credo lo farei mai però non nego che ci penso spesso, praticamente tutti i giorni, non come una cosa da attirare ma perché sono esausta dal fatto di non sentirmi me e penso che sarebbe bello a sto punto scomparire del tutto.
Io mi sento come se fossi morta, come se fossi completamente lontana dalla realtà.
Vedo le altre persone e mi sembrano dei pezzi carta, dei fantocci.
Mi sento come se fossi solo un flusso di coscienza ma senza identità.
E moto strano.

Ho paura che poi prendendo il farmaco questa cosa peggiori.

Questo e anche gli altri effetti collaterali sono molto frequenti?


Grazie, scusatemi la lunghezza del messaggio e per la scelta del giorno in cui fare la richiesta.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
", mi è sembrato di aver detto la metà delle cose che mi preoccupavano."

Questa è una caratteristica abbastanza classica dei disturbi ossessivi, o delle personalità ossessive. E dato quello che poi riferisce, ci sta (paura di avere la schizofrenia, senso di innaturalezza delle cose etc).
La terapia è tra quelle adatte alla situazione.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Si ,in effetti lo psichiatra mi ha parlato di tendenze ossessive ma comunque ha detto che questo tipo di ossessività rientra nella diagnosi di ansia generalizzata per il momento.
La ringrazio!