Ssri e sindrome amotivazionale

Buonasera
Anni fa ho assunto un farmaco ssri per disturbo d'attacco di panico.

Dopo una sospensione turbolenta fatta da me in quanto non riuscivo a gestire i dosaggi oggi mi ritrovo con varie problematiche.

Tra queste una sindrome amotivazionale e apatica che mi ha fatto perdere ogni speranza di benessere.

Non ho mai fatto uso di alcool e marijuana durante i pochi mesi d'assunzione.
Visto che la sindrome amotivazionale possono causarla anche gli stupefacenti, in precedenza prima del trattamento ho fumato qualche canna, ma é successo molto raramente, quindi di conseguenza dubito molto che sia stata la cannabis.

Il problema é comparso durante l'assunzione e via via é peggiorato alla sospensione.

Prima di assumere l'antidepressivo non avevo questo problema.

Mi verrebbe da chiedere, può essere un sintomo da sospensione?

E se si quali sono le possibilità e i tempi di recupero, e se la psicoterapia cognitivo comportamentale può dimezzare i tempi.

Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
La questione che pone non è correlabile con la terapia farmacologica.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Grazie per la risposta.
Ho letto altrove che gli ssri in corso di assunzione possono dare la sindrome apatica.
Ciò che non mi spiego é perché nel mio caso continui a esserci.
Non credo sia legato alla mia condizione psichiatrica dato che prima di assumere il farmaco non avevo questo problema.
[#3]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Dottor Ruggiero potrebbe essere un po' più preciso?
Cosa intende? Cosa potrebbe essere?
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
La diagnosi va fatta in sede di visita.

La presenza di un sintomo è indicativa dell'orientamento diagnostico e non può essere messo in relazione alla assunzione/sospensione della terapia.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#5]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Concordo sul fatto che potrebbe essere altro. Concordo sul fatto che dovrebbe essere lo specialista a dirmi o no che il farmaco potrebbe essere la causa.
Non capisco però come fa lei ad essere così sicuro che non sia stato il farmaco.
Ovvio che qui si possono al massimo dare indicazioni.
Io però sono in contatto con uno psichiatra che ha detto che in alcuni casi gli ssri possono dare problemi persistenti, soprattutto se sospesi di colpo o male, assolutamente reversibili con il tempo. Il problema é che non si conoscono i tempi di recupero.
Ovvio che per stabilire se sia stato o no il farmaco o se sia un sintomo legato al malessere psichico che sto vivendo bisognerebbe essere visitati.
[#6]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Sono sicuro perché faccio bene il mio lavoro.

Non siamo qui a dissertare alla pari, quindi non solo non può concordare ma deve attenersi a ciò che le viene indicato.

Può essere in contatto con chi vuole, ciò che vale in questa sede è ciò che scrivo io e basta con nome e cognome visibili.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#7]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Mah nessuno mette in dubbio questo.
In ogni caso non mi é stato indicato nulla, se non di andare da un medico e fare delle visite (assolutamente condivisibile), infatti a breve farò un colloquio con questo psichiatra che probabilmente ha avuto casi di sindrome da sospensione, voglio dire, per dire che é un problema raro ma esistente.
Forse lei parla in questi termini perché nella sua esperienza di medico non ha mai avuto a che fare con casi simili.
E comunque anche Wikipedia (per quanto possa essere scritto da gente "comune") menziona la possibilità di sindrome amotivazionale persistente data da antidepressivi ssri/snri e cannabis.
[#8]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Wikipedia non è un documento della medicina ufficiale.

La mia esperienza lavorativa non la riguarda nè se ho a che fare o meno con certe tipologie di patologie.

Ovviamente lei si rivolge a chi supporta le sue teorie lette su google e Wikipedia, il che è tutto dire.


Detto ciò penso che non ci sia altro da dire in merito a quanto richiesto.


Saluti

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto