Ho avuto una psicosi reattiva, perché non sto ancora bene?

Ho avuto una psicosi reattiva, diagnosticata alla dimissione dall'ospedale, dopo aver passato altri calvari, a gennaio forti somatizzazioni e ad aprile mi è stato detto dal primo psichiatra di soffrire di un disturbo schizoaffettivo, che all'ospedale hanno smentito, io percepivo solo uno stato di alterazione mentale.

Mi hanno prescritto l'abilify (10 mg) da prendere al mattino, e il tavor la sera (2 mg).

Il problema è che sento sempre il costante bisogno di muovere le gambe, ho difficoltà di concentrazione, la notte dormo male, mi sembra di non provare più emozioni, non riesco a guardare nemmeno un film e parlo veramente poco, quando prima ero quasi logorroica e sopratutto gioiosa.

Il medico sembra non capirmi, cosa posso fare?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Non c'è nulla da capire, alcuni sono effetti terapeutici della terapia altri possono essere fenomeni del trattamento.

Il fatto che abbia una riduzione della euforia è un effetto terapeutico.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sì, ho sentito che la terapia può portare questi effetti, ma entro quando spariranno?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Inoltre, quando ho avuto la psicosi sentivo un bisogno di muovermi perenne.
L'agitazione che ho adesso può essere uno strascico di quell'episodio?
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
L'assestamento della terapia richiede qualche mese

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie, per quanto riguarda la seconda domanda?