Immagino di essere un uomo durante pratiche di autoerotismo

Salve,
Vi scrivo per condividere una curiosità e tentare di capire, non trovando fonti valide su internet, quanto sia frequente o meno il mio caso.


Sono platonicamente innamorata di un uomo da anni che non può corrispondermi ed è inaccessibile, anche se mi fa da musa per quadri e romanzi essendo io un'artista.

Oltre a ciò mi sono fatta l' idea che sia omosessuale.

Quando pratico autoerotismo immagino sempre di essere un uomo, di avere un pene e di penetrarlo, specifico con grande e immediato piacere, come se sentissi l'arto dentro alla carne di questa persona.
Oppure sogno che lui sia donna e io uomo ecc...
Io non credo ci sia niente di male ma mi chiedo, è più o meno normale come atteggiamento psicologico?
Specifico che non ho mai provato attrazione per le donne e che credo sia solo questo sentimento viscerale simbiotico ad avermi fatto sviluppare questa dimensione inedita.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 587 67
Gentile utente,

per come descritta, sembra trattarsi di una fantasia sessuale: territorio libero da vincoli.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/