Ho sempre un nodo alla gola di pianto

Buonasera
Gentili dottori
Due giorni fa sono stata sottoposto ad un colloquio per frequentare un corso di tecnico di vendita, per persone adulte, l’esame di ammissione si è divisa in due parti: la mattina con un test semplicissimo che ho superato senza difficoltà, la seconda parte si è svolta nel pomeriggio, consisteva in un colloquio, dove dapprima hanno fatto delle domande su quali erano i miei interessi, poi mi hanno posto delle domande al quanto strane, a quale animale o a cosa mi identifico nello spazio, nell’universo, l’unica cosa che mi è venuta da dire in quel momento è stata l’aria e ho visto nel viso di chi mi ha interrogata un sorriso ironico. Sono due giorni che per questa ragione non faccio che piangere e non so spiegarmi il perché. Ci tengo a dire che in meno di un anno ho perso mio padre e una cognata giovane che per me era come una sorella. Forse sono in un stato emotivo troppo provato da non sopportare neanche una risata ironica, o hanno toccato qualcosa che avevo dentro ed esplosa? Vorrei sapere se considerarsi come l’aria è una cosa stupida, perché è cosi che mi hanno fatta sentire, da quel giorno ho un grande magone dentro e non riesco a liberarmene.
Grazie infinite per la gentile attenzione
[#1]
Dr.ssa Graziella Tornello Psicologo, Psicoterapeuta 218 4 5
Gentile utente,
le hanno chiesto perchè si identifica con l'aria?
Insomma, hanno mostrato un minimo di curiosità per la sua risposta? Se così non è stato avrebbero dovuto farlo: questo avrebbe permesso loro di conoscerla un po' meglio.
Desidero tranquillizzarla. Non esistono risposte giuste o sbagliate a certe domande e quindi non deve assolutamente sentirsi stupida. Quella risposta aveva un senso per lei e questo è sufficiente. Semplicemente quel senso andava esplorato.
E' anche probabile che, in questo particolare momento della sua vita in cui magari si sente più fragile, quel sorriso sia stato frainteso e abbia toccato alcuni suoi "nervi scoperti".

In bocca al lupo per il suo corso!

Dr.ssa Graziella Tornello
Psicologa - Psicoterapeuta individuale, di coppia, di famiglia.
www.psicoterapeutatornello.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2010
Ex utente
Gentilissimo dottore
La ringrazio di cuore per avermi risposto tempestivamente e soprattutto per avermi tranquillizzata.
Ritornando al colloquio quella dell'atmosfera è stata l'ultima domanda che mi hanno fatto e Le posso assicurare che il sorriso non era buono. Comunque non mi hanno chiesto il perché alla loro domanda ho risposto aria, se mi avessero dato la possibilità di continuare avrei detto: << nell'aria c'è l'ossigeno che è un elemento essenziale per la vita>>.
Un cordiale saluto
[#3]
Attivo dal 2009 al 2016
Psicologo, Psicoterapeuta
Gentile Utente

Rimango stupito da certe domande inventate da formatori inventati che credono di valutare un candidato in base ad una sola frase esempio: il tuo caso.
Quale sarebbe stato il tratto di personalità che andavano ad indagare con una domanda al quanto supida e senza rigore scientifico mi chiedo personalmente.
Come alcune domande stupide viste fare da alcuni formatori dove si chiedeva se era nata prima l'uovo oppure la gallina...
La selezione del personale ecc viene fatta con un certo rigore sceientifico soltanto da Psicologi del Lavoro specializzati in aree di testistica, quindi:
Si rilassi... credo invece fortemente che lei sia in una situzione fragile... in questo momento quindi qualsiasi segnale può essere interpretatto da Lei come un giudizio negativo sul piano personale.

Un abbraccio
[#4]
Dr. Antonio Vita Psicologo, Psicoterapeuta 708 26 44

Gentile Utente,

L'ansia si localizza quasi sempre sul muscolo diaframmatico e all'mboccatura inferiore dello stomaco. In alcune persone l'ansia si risente in gola. Questo per il magone.
Detto questo in poche e non esaustive parole, ma le sembra che quello che lei descrive sia un colloquio fatto con arte e con perizia?
Ciò succede spesso perchè molte aziende, per risparmiare, ma è una cosa molto vecchia, invece di chiamare magari ad ore uno psicologo, fanno fare i colloqui ai ragionieri o ad altro personale con mansioni diverse, con tutto rispetto di questi professionisti che i conti li sanno fare, che sanno tenere anche i libri paga, ma non sanno fare gli psicologi aziendali e sono costretti a volte ad ubbidire ai capifabbrica e a trasformarsi in specialisti della selezione del personale.
Purtroppo a lei è successa forse una cosa del genere.

E' capitato che in una media industria delle mie parti sono stati somministrati a soggetti che aspiravano ad un posto di lavoro dei test di personalità come il Rorscharch, il Wartegg ed altri da personale non idoneo e non autorizzato se non dai loro padroni. Un direttore del personale di un'industria molto più grande, saputo ciò e poiché uno degli aspiranti sottoposto da queste piccole aziende a tale forma di selezione era un suo stretto parente, si è rivolto ai carabinieri e ha presentato un esposto per abuso di professione.

Le auguro di incontrare da oggi in poi persone adatte al loro lavoro.
(Come mi auguro che i prossimi informatici che vengono a controllare i miei computer non scambino la mia dimora per una scuola di avviamento professionale al lavoro !!!! segnandomi una quantità di ore scandalosamente elevata!!! )

Cordiali saluti e molti auguri

Dott. Antonio Vita
62019 - Recanati (Mc)
antonio.vita@psicovita.it
sito web: www.psicovita.it



[#5]
dopo
Attivo dal 2010 al 2010
Ex utente
Ringrazio con infinita gratitudine i dottori Graziella Tornello, Elton Kazanxhi e Antonio Vita per aver preso in considerazione il mio caso e per avermi tranquillizzata. Comunque chi ha fatto la domanda era una sociologa.
Un cordiale saluto e grazie ancora
[#6]
Dr. Antonio Vita Psicologo, Psicoterapeuta 708 26 44

Anche alle sociologhe può succedere di non essere idonee ad interrogare gli altri, può succedere anche agli psicologi e non.

Interrogare può essere semplice e naturale, o tremendamente difficile se l'esaminatore non si è tolto, non si è spurgato da una serie di complessi accumulati sia a scuola che nella vita. E che incombono ancora periniciosi e dannosi su di loro e sugli altri.

[#7]
Attivo dal 2009 al 2016
Psicologo, Psicoterapeuta

I Sociologi Non sono psicologi del lavoro e dell'organizzazione.
Quindi ad ognino il suo campo.


Saluti
[#8]
Dr. Antonio Vita Psicologo, Psicoterapeuta 708 26 44


Basta comunque una buona Insegnante elementare per sostituire un sociologo maldestro ed incapace.
Te l'assicuro.
[#9]
dopo
Attivo dal 2010 al 2010
Ex utente
Le Vostre risposte oltre a farmi andare via il magone, mi hanno fatto ragionare su quanto mi è successo, adesso mi sento stupida per essermela presa cosi tanto per un giudizio dato da una persona (forse neanche competente) che mi ha consultato per meno di 5 minuti dopo avermi fatto attendere tre ore e venti minuti (dalle 15 alle 18,20, a parte l'attesa del mattino per lo scritto), quando sono entrata nella stanza ero sfinita dalla stanchezza e dalla lunga attesa.
Ora mi sento meglio, grazie
Coriali saluti a tutti
[#10]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile utente, concordo punto per punto con quanto le dice il collega Kazanxhi nella risposta #3.

Oltre alla stupidità della domanda, è forse presente da parte sua una suscettibilità piuttosto alta, non è chiaro se per le cause contengenti che menziona, oppure di altro tipo. In ogni caso l'esperienza che questo colloquio le ha fatto fare mi pare un buono spunto per rifletterci su.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#11]
dopo
Attivo dal 2010 al 2010
Ex utente
Gentile dottore

Infatti mi ha fatto riflettere fino al punto di chiedere aiuto ai medici di medicina italia, che hanno soddisfatto in pieno la mia richiesta di aiuto.
La ringrazio per la gentile attenzione
Un cordiale saluto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio