Vittima delle sensazioni oscillanti

Gentili dottori vi riscrivo dopo circa una settimana dall'ultimo consulto in cui ero in uno stato forte di ansia.
Ho superato l' esame che temevo anche se con voto basso, per colpa del professore che si comporta cosi con tutti,specialmente i ragazzi.
Inizialmente ho avuto timore di forti ripercussioni sul mio umore,invece son rimasto sorpreso del fatto che ho reagito molto bene al voto basso e ho ripreso subito a mangiare e dormire con regolarità,sto meglio insomma.
Però rimane il fatto che son sempre intento a verificare il mio umore cercando di "riprendermi" il prima possible,voglio essere felice,e se non riesco a esserlo tendo a cercarne le cause (ad es,pensare di essere depresso ecc.)
Quando esco e mi distraggo facendo le cose che sino a 15 giorni fa facevo,nonchè parlare e sfogarmi, il mio umore torna buono,non penso ai miei problemi e sto bene.
Il problema è gestire momenti di ansia o tristezza,perchè appena arrivano temo che non mi mollino più..anzichè reagire pensando siano passeggeri ( e poi è cosi) mi sento come schiacciato,eppure sono una persona determinata e anche quando son giù son pur sempre io!
Lunedi andrò alla asl ma temo che ormai siano tutti in ferie...il mio quesito è: in attesa di settembre faccio bene a circondarmi dell'affetto dei miei amici,fare cose piacevoli,insomma non pensare a questo luglio nero, e godermi le vacanze o è un po illusorio perchè il problema resta? So già che direte che anche questa è una paranoia...:) ma ho bisogno delle rassicurazioni di un esperto!
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile ragazzo,
Circondarsi di amici e cercare di trascorrere il tempo nel migliore dei modi e' un principio che andrebbe sempre rispettato.
Quello che dovrebbe invece cercare di fare e' non andare a cercare in ogni piega dellsas sua giornata se c'e' un disagio o una patologia. Più' lo fa e più' l'esigenza di farlo dIventera' ossessiva.
In settembre conta di iniziare una psicoterapia?

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
dopo
Utente
Utente
si dottoressa mi recherò gia questo lunedi ma in ogni caso a settembre,perchè al di là di patologie,penso non mi faccia male!
La strada da percorrere è senz'altro quella di non badare agli sbalzi d'umore anche se stasera a un concerto ho avuto una sorta di indigestione,per aver preso molto vento dopo cena e perchè comunque sono ancora molto debole e stanco per il periodo appena trascorso. Ero tranquillo ma stanco però il pensiero è andato subito all'ansia, e al timore di essere vittima dei classici attacchi improvvisi..
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 683
La strada da percorrere è senz'altro quella di non badare agli sbalzi d'umore anche se stasera a un concerto ho avuto una sorta di indigestione,per aver preso molto vento dopo cena e perchè comunque sono ancora molto debole e stanco per il periodo appena trascorso

Gentile Utente,
non dipende dalla sua volontà badare o meno agli sbalzoìi d'uomore, al disagio psichico, al malessere .....
Una valutazione del suo malessere , al fine di una chiarificazione, sarebbe indicata, per valutare poi il da farsi.

In luglio ci aveva scritto ancora per problematiche relative all'ansia, le ha risolte?
E' andato da uno specialista?

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa Randone,era appena una settimana fa quindi non ho fatto a tempo ancora ad andare ma provo già domani.
Quello che intendo io è cercare di distrarsi,di fare cose rilassanti,poichè è salutare per tutti,anzichè appiccicarsi l'etichetta di 'esaurito' o 'malato' come faccio io solo per un po di stress/stanchezza accumulata.
Poi con questo caldo e la pressione bassa avere molte energie è impossibile,son sempre fiacco.
Secondo me in casi normali è un fatto di volontà il tirarsi su ma è più facile crogiolarsi nel vittimismo.
Siccome son cosi da 15 giorni e non da un anno,il primo passo è quello
[#5]
Dr.ssa Laura Mirona Psicologo, Psicoterapeuta 627 6 1
Gentile utente,

direi che in attesa di settembre ha già trovato da solo la soluzione per distrarsi. In ogni caso provi anche adesso a sentire lo psicoterapeuta, non tutti vanno in ferie.

Un abbraccio

Dr.ssa Laura Mirona

dottoressa@lauramirona.it
www.lauramirona.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa Mirona,rispondo a lei...Si io in realtà so che cosa mi serve, ma mi è utile chiedere rassicurazioni a Voi psicologi,d'altronde è esso stesso un sintomo dell'ansia.
Se una cosa la faccio io di mia spontanea volontà ho sempre il dubbio,la paura di sbagliare..se mi viene confermata da una persona sulla quale io ripongo fiducia come può essere uno psicologo,allora mi sento più forte. Su questo evidentemente devo lavorare!

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test