Pornografia

Salve a tutti, sono un ragazzo di 20 anni e ho un problema che nemmeno riesco a risolvere con me stesso da anni sono seguito al cim di lucera prima andavo da una psicologa e una psichiatra ora siccome sono passato all'età adulta mi hanno messo uno psichiatra prendo anche dei farmaci il mio problema e che mi masturbo non solo guardando film eterossesuali ma anche omosessuali via internet sapendo che non provo nessuna attrazione verso i maschi il mio problema anche e che quando esco mi sento molto ansioso e non guardo in faccia le persone anzi raramente le guardo perché ho paura di qualcosa e non so che cosa. se mi potete dare un consiglio a riguardo.
[#1]
Dr.ssa Francesca Carubbi Psicologo, Psicoterapeuta 18 1 3
Gentile utente. Da quello che leggo, lei è già seguito da professionisti della sua zona: continui ad affidarsi a loro, in quanto conoscono la sua situazione ed il suo disagio e, soprattutto, le sanno fornire una diagnosi più accurata possibile, cosa, questa, impossibile da fornire online.
Cordialmente

Dr.ssa Francesca Carubbi
Psicologa - Psicoterapeuta Centrata sul Cliente
www.psicologafano.com
338.4810340

[#2]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazzo,
alcuni mesi fa ci hai scritto che attendeva la presa in carico da parte dello Psicologo del servizio adulti e che con lo specialista precedente non ti sei trovato bene.
Inoltre ci hai accennato ad una diagnosi di "depressione in stato confusionale" puoi dirci qualcosa di più a riguardo?

Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
sì ho avuto una depressione in stato confusionale nell'anno 2008/2009 e mi hanno messo una psichiatra e una psicologa il motivo era che mi ero fissato di essere omosessuale e questo mi faceva soffrire molto. e un giorno sono scappato di casa e non sapevo nemmeno dove fossi e quindi mi hanno dovuto portare da una psicologa e una psichiatra che dopo mi ha prescritto un farmaco che prendo tutt'ora. non mi sono trovato molto bene con la mia psicologa perché acconsentiva ogni cosa che dicevo e il metodo era sbagliato secondo me la psichiatra si scocciava a sentirmi. ma ora sono guarito quel farmaco dicono che serve per proteggermi ma è da 3 anni che lo prendo.
[#4]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazzo,
hai mai fatto uso di sostanze psicoattive ad esempio cannabis?
[#5]
dopo
Utente
Utente
no mai fatto uso di cannabis
[#6]
dopo
Utente
Utente
il mio problema è che anche con lo psichiatra nuovo ne ho parlato del fatto che guardo filmini pornografici omosessuali ha detto che devo guardare quelli etero perché sono quelli che fanno per me. Ma io non voglio guardare né l'uno né l'altro. Dicono che ora mi devono mettere una psicologa. Ma io vorrei un aiuto più concreto non voglio consigli che aggravino questa situazione.
[#7]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazzo,
ti ho fatto questa domanda solo per capire da cosa derivasse lo stato confusionale, comunque in ogni caso è fondamentale che tu possa instaurare una buona alleanza terapeutica con gli specialisti che ti seguono, con i quali dovresti sentirti libero di condividere dubbi e perplessità sul tuo percorso terapeutico.
L'autorerotismo se non diventa l'unica dimensione in cui esprimi la tua sessualità, non dovrebbe essere colpevolizzato, così come l'utilizzo della pornografia inteso come strumento per alimentare il tuo immaginario erotico e non come surrogato di relazioni affettive.
Il compito dello Psicologo-Psicoterapeuta non è fornire consigli ma creare le condizioni che facilitino l'avvio di un processo di cambiamento che attinge alle risorse personali della persona.
A tal proposito ti consiglio la lettura dell'articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/153-perche-iniziare-una-psicoterapia.html
[#8]
dopo
Utente
Utente
Mi dispiace ma non sono d'accordo con la sua opinione, io Le dico che per esperienza personale la pornografia non è un "beneficio" come Lei pensa prima di tutto porta alla dipendenza seconda cosa penso che porti il soggetto a pensare che il sesso sia un cosa "usa e getta" non alimentiamo ideologie sbagliate!
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
" con lo psichiatra nuovo ne ho parlato del fatto che guardo filmini pornografici omosessuali ha detto che devo guardare quelli etero perché sono quelli che fanno per me"

Gentile Ragazzo,
Non credo che il focus della questione sia comprendere se il contenuto delle immagini e' indicato o meno a lei, ( sarebbe utile un' analisi del suo immaginario erotico, non fattibile senza un clinico che si occupa di lei) , ma comprendere invece se la masturbazione diventa l' unica forma, tra l' altro convulsa, di appagamento.
Quando il piacere solitario, si sostituisce del tutto al piacere condiviso, allora forse e' il caso di intervenire con una psicoterapia

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#10]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
"la pornografia non è un "beneficio" come Lei pensa prima di tutto porta alla dipendenza seconda cosa penso che porti il soggetto a pensare che il sesso sia un cosa "usa e getta" "

Gent.le ragazzo,
ciò che fa la differenza è il significato e l'utilizzo che tu fai della pornografia,il timore di esserne dipendente e il senso di colpa derivante dall'educazione religiosa che hai ricevuto, fanno parte della tua esperienza, ma ciò non significa che chiunque faccia uso di pornografia ne diventi automaticamente dipendente e viva la sessualità sol in modo "consumistico".
Il disagio nasce dal conflitto interiore tra il bisogno di soddisfare i tuoi impulsi sessuali e la costante colpevolizzazione che trasforma l'utilizzo della pornografia in perversione inaccettabile.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio