Perchè invidiare?

Buonasera dottori,
Chiedo il Vostro aiuto per risolvere un problema che mi infastidisce parecchio.
Come ho scritto in un precedente consulto, ho un fidanzato stupendo che non mi fa mancare nulla, e lo stesso vale per la mia famiglia. Il problema è che invidio tantissimo una ragazza del nostro gruppo; io e lei abbiamo caratteri diversi se non opposti e frequenta un ragazzo della compagnia e comunque andiamo abbastanza d'accordo. Però non so come mai quando so che escono col nostro gruppo e io magari mi vedo con un'altra mia amica mi rodo dalla gelosia proprio e il motivo è a dir poco infantile: vorrei che lei non li vedesse perchè so che lei non ci tiene così tanto a loro come ci tengo io, ma ci esce solo perchè sono gli amici di lui (e, per la cronaca, ad alcuni di loro lei sta molto antipatica per il suo modo freddo e distaccato).
Io però non ne posso più di rodermi il fegato perchè vanno a ballare tutti insieme e io e il mio fidanzato no perchè l'indomani lavora. A lui non faccio assolutamente una colpa perchè ci andrei solo se ci fosse anche lui.
Ed è brutto da dire, però spesso e volentieri mi ritrovo a desiderare ardentemente che questa ragazza e il suo ragazzo si lascino oppure che lei invidi me, e non più io lei. Mi vergogno a dire queste cose, perchè sono ragionamenti infantili e stupidi, però con Voi posso parlarne mentre se lo dico al mio ragazzo si arrabbia molto e non ne vuole sapere di ste sciocchezze.
Scusate lo sfogo, ma dovevo parlarne con qualcuno.
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Ragazza,
Anche se questa sua amica ed il suo ragazzo si lasciassero, lei non sarebbe immune dalla gelosia....che solitamente ha radici antiche .

Dipende dalle dinamiche familiari, dai modelli infantili interiorizzati, dalle esperienza familiari interiorizzate, dal rapporto con la figura materna e così via....

Credo che un nostro Collega, potrebbe intarla nella comprensione e soprattutto nella risoluzione di questo disagio, la gelosia/ invidia alla lunga diventa corrosiva e danneggia l' umore e la psiche

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

di solito si invidia dell'altro ciò che non si possiede e che si vorrebbe avere (oggetti, benessere, modi di essere o di fare ecc.) e per comprenderne la radice dovrebbe riflettere su quali sono le caratteristiche di questa ragazza che lei vorrebbe appunto possedere.

Invidia (di qualcosa che si vorrebbe distruggere) e gelosia (di qualcosa che si vorrebbe preservare) non sono la stessa cosa anche se potrebbero essere accomunate da un legame più sottile.



Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentli dottori,
Grazie per le Vostre risposte.
Ieri forse nel momento di rabbia ho enfatizzato troppo una sensazione di disagio che era stata già più acuta non molto tempo fa; e sono riuscita a "star meglio" riflettendo su quanto in realtà io abbia e che non ho nulla da invidiare a lei. Lei sì, vive più agiatamente di me, ma in questo non mi senro inferiore. Io penso di invidiare il suo essere menefreghista e sicura di sè, mentre io mi sento sempre inferiore e mi prendo a cuore cose che richiedono meno interesse forse.
Inoltre, anche se provo questo sentimento per lei, voglio molto bene a lui e mi dispiacerebbe se soffrisse nel caso si lasciassero.
[#4]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>..mentre io mi sento sempre inferiore..<<
credo sia questo il punto sul quale dovrebbe lavorare o comunque riflettere.





Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio