Ansia da paura gravidanza

Salve,sono un ragazzo di 21 anni e ho un problema che mi sta affligendo.
A fine ottobre ho avuto un rapporto a rischio e ci siamo spaventati che possa essere successo qualcosa di indesiderato (instaruazione di una gravidanza) ma nonostante siano arrivati 3 cicli e dopo le considerazioni di esperti in ginecologia,che hanno escluso la possibilità di una gravidanza, continuo ad avere ansia e penso che ancora la mia ragazza sia incinta,perchè leggo su internet della possibilità di essere incinta anche avendo il ciclo cd (flase mestruazioni).
Questa situazione mi sta distruggendo e sto avendo problemi anche con la mia ragazza perche non riesce piu a sopportarmi sono paranoico e continuo a cercare ogni minimo sintomo che possa ricondurre alla possibilita di gravidanza.
Ogni volta che le deve arrivare il ciclo entro in paranoia perchè ho paura che non arrivi vi prego aiutatemi.
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Ragazzo,
sembrerebbe più che altro un problema legato all'ansia, che magari andrebbe maggiormente approfondito, tanto più che ci dice che le non sono bastati tre cicli e risposte del ginecologo a risolvere il problema.

Al Consultorio Familiare Spazio Giovani potrebbe incontrare uno psicologo a cui parlare direttamente del suo disagio, perché continuando in questo modo oltre a trattenersi nel malessere rischia davvero di stancare la sua ragazza.

Da qui purtroppo non possiamo aiutarla come meriterebbe per via del mezzo virtuale e non per cattiva volontà.

Ci faccia sapere se crede

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile Utente,

penso che il suo dubbio sia solo una manifestazione di ansia perchè a distanza di 3 cicli dal rapporto a rischio potrebbe ormai sentirsi tranquillo.
Razionalmente non crede che 3 cicli successivi all'evento significhino che non è in corso alcuna gravidanza?

Da quanto ci dice pare che sia solo lei a preoccuparsi, mentre la ragazza non teme affatto di essere incinta.
E' così?
Ha fatto il test a suo tempo o non ha mai temuto davvero di essere incinta?

Si definirebbe una persona ansiosa?
Le è successo altre volte di non riuscire a superare un dubbio che non avrebbe avuto motivo di avere?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile ragazzo, davvero dopo tre cicli penso che si possa star tranquilli, forse potreste andare al Consultorio e farvi consigliare una contraccezione sicura, ed a lei mi sento anche di consigliare di contattare uno psicoterapeuta, perchè c'è molta ansia nel suo modo di vivere l'amore , pur tenendo conto della sua giovane età..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#4]
Dr. Michele Matera Psicologo 58 2
Gentile Utente, come spiegato ampiamente dai colleghi, la visita ginecologica e tre cicli mestruali non dovrebbero lasciarle tutta questa ansia.
La sua preoccupazione incide in maniera significativa sul suo benessere e sulla sua tranquillità, minando anche l'attuale relazione sentimentale.
Le suggerisco, quindi, di rivolgersi ad uno psicologo al fine di valutare la condizione attuale, gestire l'ansia ed evitare che situazioni simili possano ripresentarsi in successivi rapporti.

Saluti
Dott. Michele Matera - Bologna -

Dr. Michele Matera - Psicologo ad indirizzo Clinico e della Salute - Bologna - www.michelematera.it

[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Ragazza,
Anche io, come i colleghi, le suggerisco di associare una buona contraccezione alla vita sessuale, salute sessuale e contraccezione vanno insieme.

Sembra trattarsi di un disturbo d'ansia, anche perchè nessuna rassicurazione, anche medica, sembra bastarle...

Ha ricevuto educazione sessuale in famiglia?
Vive la sessualità con ansia, senza dimensione ludica ?

Ha un buon rapporto con il suo corpo e con il suo fidanzato?

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie a tutti per la dimostrazione di disponibilità.
A dire il vero non ho mai avuto problemi riguardo alla sessualità l'ho vissuta sempre come un piacere,ma da quel giorno è tutto diverso.
Forse quest' ansia è stato causata dal fatto che c'è stato un ritardo nel ciclo prima che arrivasse ma nonostante il ritardo è comunque arrivato tre volte.
La cosa che mi stranizza è che riconosco in momenti di lucidità l'assurdità dei miei pensieri che sono anche scientificamente senza senso,ma poi rientro nel buio continuo ad avere quest'ansia inutile che mi sta rovinando la vita.
Nel primo mese l'ho vissuta in modo davvero drastico,sono uno studente universitario e non riuscivo ad alzarmi dal letto la mattina per studiare,non avevo voglia di vivere.
Fortunatamente le cose sono un po migliorate nell'ultimo periodo ho ripreso a studiare e almeno a sorridere.
E la cosa che mi fa sentire "pazzo" è che la mia fidanzata non ha nessun timore di essere incinta (perchè normalmente sono venuti 3 cicli) e mi è stata accanto tutto questo tempo nonostante io sia stato paranoico ed ansioso in modo assurdo.Ma ora noto il fatto che non sopporta più questa situazione (ed ha assolutamente ragione) e questo mi carica ancora piu di peso perchè da un lato vorrei contenere i miei pensieri paranoici,dall altro non ci riesco proprio,da un altro lato ancora mi rendo conto di pensare a cose assolutamente impossibili.
So che non potete darmi aiuto ma vorrei chiedervi un consiglio non solo da psicologi ma da persone con tutte le vostre esperienze dato che mi vergogno a parlare di questa cosa con qualcuno,perchè verrei solamente deriso.

Grazie davvero.
Distinti saluti
[#7]
Dr. Michele Matera Psicologo 58 2
Gentile Utente, questa situazione ha generato in lei una notevole ansia che perdura nonostate gli accertamenti. Imparare a riconoscere e gestire situazioni ansiose è molto importante per garantire un benessere personale e per affrontare nel modo corretto le difficoltà che di volta in volta si presentano.
Alla luce di quanto detto le rinnovo il suggerimento a rivolgersi ad un professionista.

Saluti
Dott. Michele Matera - Bologna -
[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Il tipo di timore che ha sviluppato è tipicamente un pensiero ossessivo: razionalmente si rende conto di come stanno le cose, ma emotivamente non riesce a stare tranquillo.

Dal punto di vista psicodinamico a volte quando il timore immotivato di una gravidanza diventa ossessivo nasconde il desiderio di avere un figlio che in quel momento non è realizzabile, mentre altre volte nasconde un conflitto inconscio che emerge sotto forma di dubbio cronico solo casualmente di quel contenuto.

Le segnalo due articoli se è interessato ad approfondire l'argomento:
http://www.serviziodipsicologia.it/pensiero-ossessivo-o-pensiero-fisso/
http://www.serviziodipsicologia.it/ossessioni-curare-o-gestire/
[#9]
dopo
Utente
Utente
Io vi ringrazio molto per i vostri pareri professionali.
Ma quello di cui ho bisogno a mio parere è semplicemente discernere il fatto che in realtà tutto ciò e frutto della mia immaginazione,e ho bisogno di rassicurazioni,che mi facciano capire che in realtà e tutto frutto dell'immaginazione.
ovvero la domanda che mi pongo sempre è:
è possibile che sia incinta nonostante i tre cicli? e io rispondo ovviamente NO ma ho anche bisogno che qualcuno mi dica è praticamente impossibile non c'è nessuna probabilità.
Scusate se vi disturbo e vi tolgo del tempo prezioso.
Distinti saluti
[#10]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
<e ho bisogno di rassicurazioni,che mi facciano capire che in realtà e tutto frutto dell'immaginazione.>
Pensa davvero bastino le rassicurazioni per risolvere il suo problema?

I tre cicli non bastano a rassicurarla, le visite dal ginecologo e il fatto che la sua ragazza non sia preoccupata nemmeno, lei continua ad avvitarsi in dubbi ossessivi.
E allora? Le rassicurazioni possono placare solo momentaneamente l'ansia, ma alla fine la alimentano, più ne ottiene più ne cerca.

Quando le cose stanno in questo modo, oltre ad avere chiara conoscenza dei metodi contraccettivi (ginecologo)dovrebbe sentire il parere diretto di un nostro collega, può rivolgersi al Consultorio Familiare ASL Spazio Giovani del suo territorio. Non indugi se vuole risolvere e non sfiancare la sua ragazza con i suoi dubbi.
[#11]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
In realtà lei ha già ricevuto ampie rassicurazioni dal dott. Blasi che un mese fa le ha risposto in Ginecologia:

"Se ha avuto mestruazioni nessun problema, tranquillo."

e ha poi fornito ulteriori delucidazioni in seguito.

Se il problea fosse solo "discernere il fatto che in realtà tutto ciò e frutto della mia immaginazione" direi che la risposta del medico ginecologo sarebbe sufficiente a tranquilizzarla.

Il fatto che questo non sia avvenuto significa che è in atto un altro tipo di dinamica mentale e che tutte le rassicurazioni del mondo non saranno mai sufficienti a tranquillizzarla, perchè si tratta con tutta probabilità di un disturbo d'ansia che deve essere adeguatamente trattato.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie dei consigli,vedrò di prendere le opportune precauzioni se sarà possibile..

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio