Calo del desiderio sessuale

Salve,
vorrei un consulto riguardo al momento che io e la mia fidanzata stiamo attraversando.
Siamo insieme da due anni e mezzo, io ho 23 e lei 21 anni, e abbiamo trascorso i primi due anni in maniera favolosa nei quali, anche senza un rapporto sessuale completo, abbiamo, forse talvolta anche troppo spesso, dato sfogo ai nostri desideri sessuali mediante la pratica del petting.
Eravamo entrambi consapevoli che non era giunto il momento di un rapporto completo, soprattutto per le nostre paure. Però da qualche mese, qualcosa è cambiato nel nostro rapporto, lei mi vede come un fratello maggiore e non prova per me quello che provava all'inzio dell nostro rapporto; non mi concede più momenti d'intimità, non solo con il petting, anche con semplici effusioni.
Tuttavia per rinsaldare il nostro rapporto ho chiesto a lei se questo stava accadendo perchè volesse con me un rapporto completo, ma lei mi rispose che non gli importava nulla se non avevamo avuto rapporti in questi anni di fidanzamento e che, anzi aveva passato due anni splendidi nonostante questo.
Secondo voi a cosa potrebbe essere dovuto, premetto che lei ha vissuto un periodo di studio intenso per via di esami universitari, e sta vivendo nella sua famiglia una situazione delicata. Può essere questa la causa di tutto ciò oppure la mancanza di un rapporto completo ha suscitato in lei un comportamento inverso dimostrando resistenza ad ogni tipo di affetto, anche sessuale? In attesa di una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103
Gentile utente,
La vostra richiesta mi fa ipotizzare più cose:
- forse il problema non è unicamente sessuale, bensì relazionale; siete a un bivio (crescita o termine?) della relazione;
- forse state pagando il prezzo di una sessualità fatta di petting per paura: "non era giunto il momento di un rapporto completo, soprattutto per le nostre paure". E la paura non è una buona consigliera;
-lo stress ha inciso sul desiderio, come si osserva in varie situazioni e che trovate descritto in alcune News:

https://www.medicitalia.it/blog/?dott=carlamariabrunialti

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4697-matrimoni-senza-sesso-sempre-di-piu-perche.html

Provate a parlarne tra Voi.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi può spiegare meglio? Da parte mia ci sono tutte le attenzioni possibili ma da parte sua questo è venuto a mancare
[#3]
dopo
Utente
Utente
Sicuramente dovremmo parlare di più di questa situazione, certo che la situazione sembra proprio ad un bivio, non mi sembra però affatto semplice la crescita del rapporto oggi come oggi.
[#4]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103
Se Lei ha una percezione pessimistica della situazione, perchè non pensare di consultare di persona un collega Psicologo prima che la cosa "scivoli giù"? Una relazione così positiva per due anni e mezzo, "non può" essere lasciata andare così.
Non mi dice nulla rispetto alle paure riguardanti il rapporto penerativo...
[#5]
dopo
Utente
Utente
la paura circa un rapporto completo riguarda il timore che qualcosa vada storto e delle ripercussioni che potremmo avere in famiglia, però non è stato mai effettivamente un problema, ne abbiamo parlato spesso anche nei primi due anni, ma non sembrava che lei avesse un desiderio impellente di un rapporto , anzi, come le dicevo c'era anche da parte sua un certo timore.
Nonostante questa mancanza il nostro rapporto è stato sempre positivo e, personalmente, non penso che sia questo il problema.
Piuttosto penso che, da parte sua è venuto meno l'attrazione verso di me, facendo divenire il nostro, un rapporto da fratello e sorella.
Non sono come poter raddrizzare questo rapporto, io cerco di non fargli mancare nulla, di farla sentire al centro dell'attenzione, di non metterla mai in secondo piano, del resto come ho fatto per due anni e mezza, ma sembra che questo adesso gli rimanga indifferente.
Ho pensato anche ad una pausa, ma, personalmente, penso che un'eventuale pausa possa segnare la fine del nostri rapporto.
Ho cercato anche di capire se, negli ultimi mesi, questa situazione derivi da una terza persona, sarebbe per me una batosta tremenda.
Cercare di recuperare questo rapporto non è cosa facile, che consigli può darmi dal punto di vista relazionale.
[#6]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103
Dl punto di vista relazionale Lei i tentativi li ha fatti. Occorre un punto di vista esterno ora.
[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Genrile Utente,
il desiderio sessuale é sentinella di vita, la sua estinzione o assenza, invita ad analizzare tanti ambiti della psiche e coppia, senza amai dimenticare la fisiologia.....con cura e competenza.
Alle letture già ricevute dalla Collega, le allego altro materiale, sul complesso tema del desiderio e della sua assenza

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1240-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-prima.html
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-seconda.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3767-calo-del-desiderio-sessuale-monogamia-o-tradimento-pornografia-o-erotismo.html
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4916-alibi-sessuali-i-nemici-del-desiderio.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test