Infatuazione per un altra persona

Salve, sono una ragazza di 23 anni, fidanzata da 6. Fino a poco fa avevo accanto un ragazzo di 27 anni che mi ama.
Il nostro percorso durante questi anni è stato molto, facile. Ovviamente come credo che succeda in tutte le coppie, qualche volta abbiamo avuto dei momenti no.
Ma comunque ci siamo sempre amati. Siamo complici, dei tipi alternativi, tatuaggi, pensieri molto lontani dalle coppie e le persone che conosciamo, ci piacciono le stesse cose e abbiamo le stesse passioni. Parliamo di tutto, ci siamo sempre confidati, dalle cose belle a quelle brutte. Ma vorrei parlare anche un po di noi...Io sono mora, occhi scuri, svariati tatuaggi e uno stile tutto mio, a detta degli altri una bella ragazza, sono sempre stata allegra, esuberante e a tratti anche un po' arrogante, un po' ribelle, ho un carattere forte, passionale e istintivo ma so essere anche molto dolce. Lui è biondo, occhi azzurri, tatuato e anche lui con uno stile diverso dagli altri, un tipo pacato, tranquillo, una di quelle persone che prima di agire ci pensa 100 volte, pacifico e paziente. Insomma, per molti aspetti siamo agli opposti. Ma questo non ci ha mai creato problemi, all'inizio c'è stato qualche scontro ma poi per amore, ognuno dei due è riuscito a smussare il proprio carattere. Io lavoro in un bar e vedo persone dalla mattina alla sera. Capita all'ordine del giorno che un bel ragazzo o un bell'uomo passi di li..ma la cosa non mi ha mai toccato. Posso dire che sono bei ragazzi, ma la cosa finisce li. Poi un giorno di quasi un anno e mezzo fa, si è presentato per la prima volta un uomo,...non so cosa mi ha scatenato dentro. Non lo conoscevo, non ci ho mai fatto un discorso se non le classiche quattro chiacchiere da bar...ma ogni volta che lo vedevo..il mio cuore batteva a mille, mi tremavano le gambe e non capivo più niente. Lui, moro, occhi scuri, voce profonda, tatuato e l'aria da ribelle, 40 anni, suona in una rock band. Insomma...decido di dire al mio ragazzo di queste sensazioni, non avrei potuto nasconderglielo. Lui soffre (e io con lui), questo ci porta quasi alla rottura, ma decidiamo di darci un'altra possibilità perchè mi ama e io lo amo. Passano i mesi e la cosa sembra passata..quest'uomo si era trasferito e noi stavamo bene. Era tornato il rapporto di prima, perfetto. Passa un anno. Poi quest'altro torna al bar da me, dice che è tornato ed è venuto a salutarmi. Io, come la volta prima, ho la stessa reazione, la curiosità di conoscerlo mi manda fuori di testa. Dentro di me penso di averlo solo "idealizzato" quindi per farla breve, decido di incontrarlo,volevo sfatare questa cosa. Volevo che mi passasse. Lo incontro ad un concerto, senza dire niente al mio lui. Sto bene durante la serata, lui mi attira molto, mi piace. Torno, penso ad entrambi, ma alla fine dico tutto lui, che mi lascia dicendomi che mi ama, e che torneremo insieme solo quando nella mia testa ci sarà solo lui.
3000 parole son poche per spiegare tutto, ma vorrei sapere cosa mi succede...
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile ragazza,

succede semplicemente -con tutti i limiti della valutazione a distanza- che può capitare di incontrare un'altra persona che piace.
Certamente dipende da noi che cosa farne di tutto ciò.
La Sua relazione prima era in crisi?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
La mia relazione ha avuto qualche periodo di alti e bassi, come credo sia normale che accada. Però ci siamo sempre rialzati, più forti di prima. Quello che non riesco a capire e che mi sta logorando dentro è...come mai? io sto bene e amo il mio ragazzo, quindi perchè questa infatuazione? cosa vuol dire?
Ho provato a darmi tante spiegazioni, che forse siccome ci siamo messi inseme quando eravamo molto giovani, non ho avuto modo di fare altre esperienze. Che non sto più bene con lui. Mi sono fatta mille domande...al quale non riesco a dare risposta. E questa cosa influisce sulla mia persona (oltre che su quella del mio ragazzo ovviamente...) .
Perchè questa infatuazione?
Perchè di un uomo più grande?
Perchè di una persona di cui non so niente e non conosco, piuttosto che di una persona che conosco?
Perchè nonostante questa infatuazione io voglio stare col mio ragazzo?
Perchè nonostante voglia stare col mio ragazzo, la curiosità nel conoscere questa persona permane?
Lancio una richiesta di aiuto perchè ne sto uscendo pazza...
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ah, ho dimenticato di aggiungere che più che altro, le nostre ultime "crisi" o discussioni sono avvenute perchè io avevo voglia di evadere. Volevo fare un'esperienza all'estero, trasferirmi per andare a vivere e lavorare in un altro paese. Con lui, ma purtroppo lui non era d'accordo. Io da persona istintiva, avrei lasciato subito il mio lavoro e sarei partita senza se e senza ma. Anche se magari avrei dovuto faticare, avrei dovuto fare un lavoro duro e che non mi avrebbe soddisfatto...sarebbe andato bene lo stesso. L'importante era andarsene. Lui, essendo un tipo come ho descritto sopra, molto riflessivo, non se la sentiva perchè non aveva abbastanza sicurezze. Ho sofferto per questo, avevo veramente voglia di andarmene da qui.
Lui, quale persona meravigliosa è, mi ha sempre detto che non era nessuno per vietarmi di andare e che se proprio volevo fare questa cosa, lui mi avrebbe lasciata andare. Era disposto ad avere una relazione a distanza, pur di stare con me ma allo stesso tempo di farmi vivere quello che volevo. Io però non cel'ho fatta, ho scelto l'amore e sono rimasta.
Questa cosa mi è sempre pesata, ma ovviamente non sono più tornata sull'argomento perchè so che non ha cambiato idea. Non so se questo possa influire in qualche modo. Ringrazio anticipatamente.
[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Un'infatuazione va analizzata a fondo.
Può diventare innamoramento, transitare alla dimensione dell'amore, o rimanere soltanto infatuazione...

Bisogna conoscere il suo momento storico...
Il ciclo vitale della sua coppia...
La sua coppia, con le sue dinamiche funzionali e disfunzionali...

Cosa ha visto in quest'uomo o cosa crede di aver visto...
La differenza tra idealità e realtà ..... E così via...

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

ci scrive:
<<le nostre ultime "crisi" o discussioni sono avvenute perchè io avevo voglia di evadere. Volevo fare un'esperienza all'estero<<

Lei è rimasta col suo ragazzo, cercando di ignorare i Suoi desideri e pur non avendo cambiato idea.
Ma il desiderio si è forse realizzato in un "estero" relazionale? E' evasa sentimentalmente?

Lei si fa - giustamente - 1000 domande. giustamente perchè ogni "fuga" dalla coppia, anche solo immaginata, ha dei Suoi significati ben precisi.
Solo che talvolta occorre essere aiutati a scoprirli.


Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Come posso analizzare a fondo la mia infatuazione? Se dovessi spiegare per quale ragione questa persona mi fa questo effetto, non saprei dirlo. Quando lo vedo mi trema le gambe, le mani, sono agitata e il cervello mi va in tilt. Queste sono le reazioni che ho quando lo incontro. Qual'è il significato di tutto ciò? A questo punto, mi viene da pensare che forse l'amore che provo per il mio ragazzo, non sia forte come credevo. Il fatto è che il cuore mi dice un'altra cosa. Negli episodi di crisi che abbiamo avuto, ho pensato di chiudere, di vivermi la mia vita, divertirmi ecc..tutto questo un po' mi è sempre mancato. Ma non ho mai rimpianto quello che ho fatto con lui, perché sono state cose bellissime. Posso averlo pensato nei momenti più duri, però quando c'è pace nella coppia, io sto bene, siamo felici. L'unica cosa è che c'è sempre questo "tarlo" che ogni tanto si insinua nei miei pensieri. Grazie per le vostre risposte.
[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
L'amore per il suo ragazzo è un amore sbiadito ...
E questo nuovo partner le ha fatto battere nuovamente il cuore.

È possibile, come spesso accade, che lei abbia adoperato questo innamoramento per transitare altrove ...
Per viversi la sua vita, come ha pensato più volte in passato

Molti amanti per esempio hanno il compito, arduo, di far finire i matrimoni, fanno il coraggio di traghettare verso la sponda della libertà

Una sorta di Caronte!

Solo il tempo le dirà di cosa si tratta davvero
[#8]
dopo
Utente
Utente
Per adesso, quello che ho fatto per cercare di salvare la mia relazione, è stato mandare un messaggio a questa persona, col la quale non ho fatto assolutamente niente, diciamo che era una cosa platonica. Un messaggio dove ho spiegato l'effetto che, non volendo, aveva su di me e quello che aveva involontariamente causato. gli ho detto che amo il mio ragazzo, e nonostante la voglia che ho di conoscerlo, adesso non mi sembrava in momento adatto. Da una parte mi sento sollevata, ho detto al mio ragazzo di questa cosa e lui ne è rimasto contento. Forse ero euforica perché lui non sapeva che avevo un ragazzo, non glielo avevo detto. Ma adesso che ho raccontato come stanno le cose, mi sento svuotata. Il desiderio nei suoi confronti è calato, anche se un po mi dispiace. Col mio ragazzo abbiamo parlato, vuole che riconquisti la sua fiducia, e mi ha chiesto un altro po di tempo perché vuole che sia chiara al 200%. A me va bene, la mia sola paura è che lui si accorga che non mi ama più...e io uguale, anche se temo più per lui. Ringrazio davvero per l'aiuto.
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Quello che ha fatto si chiama catarsi/confessione....

Nei confronti del suo ragazzo ha come scopo quello di lavare la coscienza, cioè i sensi di colpa...nei confronti dell'altro di dichiarargli il suo sentire...una sorta di ulteriore corteggiamento.

Non credo lei abbia le idee molto chiare, testa e cuore fanno a pugni, forse dovrebbe ascoltarli di più a prescindere da cosa le sembra giusto
[#10]
dopo
Utente
Utente
Io sento di essere in conflitto fra testa e cuore. Uno mi dice che ho fatto bene, perché amo il mio compagno e sto bene con lui. È una persona meravigliosa in tutto e per tutto. Quando stiamo insieme è bello.
Dall'altra parte, invece, mi dico che forse ho perso un'occasione, che mi dispiace non averlo potuto conoscere. Ma quale delle due devo seguire? Ho paura che se mi dovessi buttare e provare, poi mi pentirei. Già col pensiero a volte ci ho fantasticato, ma poi mi sento in colpa nei confronti del mio compagno. Anche in questi giorni, ho pensato che ero libera e che avrei potuto approfittare di questo periodo di stallo, per conoscere quest'altra persona. Ho immaginato di poterlo baciare...ma subito dopo mi sono sentita come sporca, come se se lo facessi lo avrei tradito pur non stando insieme.
[#11]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Se stesse davvero bene con il suo fidanzato la sua testa non andrebbe altrove...

Il problema non è l'"altrove" , ma la "terra" dove abita il suo legame...

Se fosse felice ed appagata non entrerebbe in conflitto...
Se stesse davvero bene con lui, non cercherebbe altro...
Se fosse un rapporto adulto ed empatico, non immaginerebbe di baciare altri....

Forse dovrebbe solo ritrovare se stessa e capire davvero cosa desidera o cosa non desidera

Questa infatuazione è un vero e proprio campanello d'allarme...ce ne saranno altre ancora ..vedrà .
[#12]
dopo
Utente
Utente
Mi spiace essere insistente, ma ho davvero bisogno di parlare con qualcuno. Quindi secondo lei, dovrei lasciar andare il mio ragazzo? Non c'è nessun modo per ripristinare il rapporto che avevo un tempo? O oramai è perso per sempre? Mi fa male questo pensiero...come posso fare per ritrovare me stessa? Ho provato ad analizzare i, ad essere sincera con me stessa ma non ho trovato risposte. La ringrazio ancora tanto e mi scuso per l'ora.
[#13]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non è possibile dare delle risposte alle sue domande che meritano un setting più protetto ed adeguato, come quello di una consulenza de visu.

Penso che, visti i tanti dubbi, dovrebbe rivolgersi ad un nostro Collega per fare chiarezza.

I rapporti di un tempo, spesso, non si possono ripristinare perché i protagonisti del legame - proprio grazie al tempo ed alla vita - sono diversi e quello che volevano un tempo, ora non lo vogliono più!

Un'eventuale terapia di coppia potrebbe lavorare sulla coppia, non ne ripristino di quello che c'era un tempo, ma nella creazione di qualcosa di nuovo, di più saldo, di più profondo, senza le "crepe" di un tempo.

Non cerchi le emozioni di un tempo, quelle sono un ricordo, ora siete entrambi diversi; si può ricominciare si, ma su altre basi

[#14]
dopo
Utente
Utente
Lei dice che è possibile riuscire in questo? Lo desidero tanto..perché nonostante tutto, io voglio cercare in tutti i modi di rimanere insieme a lui. Poi ovviamente, solo il tempo come ha detto lei, potrà dircelo. Però non sono una persona che si arrende alla prima o anche alla seconda difficoltà, devo lottare per questo rapporto. Secondo lei è meglio se affrontassi una terapia da sola o di coppia? O entrambi? La ringrazio ancora infinitamente
[#15]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Terapia individuale e di coppia contemporaneamente ..

Può iniziare individiviualmente, considerato che è Lei che ci scrive, che si pone il problema e le domande in replica #12.

Sarà poi la Psicologa Psicoterapeuta a segnalarLe l'eventuale opportunità di una terapia di coppia.

Se vuole "lottare per questo rapporto", la strada è quella giusta. Ma non temporeggi oltre.

[#16]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero. Mi è stata molto di conforto e di aiuto. Grazie ai suoi consigli, mi sento un po più forte. Mi piacerebbe poi, farle sapere come va e come è andata, anche se è un impossibile. Ancora grazie
[#17]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Se Le fa piacere, potrà certamente farci sapere "come va e come è andata".

Sono lieta se Le siamo stati utili.

Saluti cari.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio