Ansia in un rapporto

Salve,
scrivo per esporvi un problema che non riguarda direttamente me, bensì il mio fidanzato. Stiamo insieme da circa 3 anni e più o meno due volte all'anno lui mi dice di avvertire un senso di ansia per il nostro rapporto, come se reclamasse la sua indipendenza. Ha un problematico rapporto col padre e una presenza femminile molto forte (della mamma e della sorella)..se può essere utile. Io sono gelosa ma allo stesso suo modo, credo che l'amore che proviamo l'uno per l'altro non sia in discussione ma vorrei capire come mai questo "problema" si ripresenta, di solito negli stessi periodi dell'anno. A cosa potrebbe essere dovuto e cosa potrei fare io per farlo sentire meglio? Grazie.
In attesa di risposta,
cordiali saluti.
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Utente,
purtroppo non possiamo pronunciarci in merito a terze persone, se il suo fidanzato avvertisse la necessità di un consulto può scriverci direttamente.

Ci dice poco sul vostro rapporto , se non della gelosia che se eccessiva e fuori luogo non sarebbe di beneficio per il benessere di coppia né per far sentire l'altro a suo agio in esso.

Potrebbe essere che il suo ragazzo sia "compresso" da più parti (secondo quanto ci riferisce lei) e che questo incida sulla situazione personale e di coppia, potrebbero esserci dinamiche tra voi due che aggiungono carico e appesantiscono il rapporto, solo ipotesi anche fallibili da qui non conoscendovi direttamente.

Se vuole aggiungere altro restiamo in ascolto. Oppure può segnalare questo servizio al suo partner, facendoci scrivere direttamente.

Un caro saluto

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Mi trovo in sintonia con quanto detto dalla Collega, non si possono erogare consulti per altro da lei.

La sua gelosia, di cui sembra essere consapevole, potrebbe avere appesantito il rapporto e, come tutte le galere poi, si desidera l'evasione.

Dovrebbe riflettere anche su di lei, oltre che su di lui.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Si affaccia d'estate questa voglia di maggiore libertà?.
Potrebbe essere comprensibile, soprattutto se questo fidanzato non ha mai avuto .. tempi liberi ,, vacanze da passare con amici..
Un pò adolescenziale questo insieme di sensazioni,indipendenza ,insofferenza , magari voglia di andare, non contro di Lei , ma per lui stesso..Meglio non irrigidirsi, secondo me..cosa ne pensa ?

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio