Non ho interesse nel sesso

Buonasera,
Sono fidanzata da 3 anni, il mio partner è un uomo tranquillo, la mia situazione familiare è buona sebbene lavori molto, ma non sono mai particolarmente stanca. Il problema è uno e semplice: mi sembra di non avere interesse nell'orgasmo. Mi spiego: spesso, molto spesso, mi emoziono parlando col mio ragazzo, mi eccito, facciamo l'amore ma una volta che lui è venuto, puff, non ho nessun desiderio. Non mi va di venire, non mi masturbo nemmeno. Vi scrivo solo perché il mio ragazzo si sta preoccupando, ma a me non disturba. Solo non mi interessa venire. Non so perché. Boh.
Che mi sta accadendo? Perché non provo interesse nell'orgasmo? Non desiderio, perchè lui lo desidero eccome, è che non ho proprio interesse solo nel mio piacere.
[#2]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile ragazza,
Qualche domanda per chiarire il Suo consulto.

<<mi sembra di non avere interesse nell'orgasmo.<<
Ma, a parte l'interesse, se lo desidera può raggiungerlo? Clitorideo o vaginale che sia?

<<mi eccito, facciamo l'amore ma una volta che lui è venuto, puff, non ho nessun desiderio.<<
Il desiderio si sgonfia quando lui conclude? è come se, lì, finisse tutto anche per Lei?
E' sempre lui a concludere per primo?

Le consiglio questa lettura sull'argomento

https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5274-orgasmo-e-donna-difficolta-cause-soluzioni.html



Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
prima di tutto Vi ringrazio per le prime risposte e chiarimenti.
Cerco di chiarire meglio il mio problema: non ho particolari difficoltà a raggiungere l'orgasmo, sia da sola che con lui (è interessato a farmelo raggiungere, soprattutto prima di lui), al massimo piccole routine dovute a mie "paranoie" (tipo la luce spenta perchè mi vergogno dei chiletti superflui). Non raggiungo orgasmi vaginali, solo clitoridei. Il problema è che se prima ci provavo almeno a raggiungerlo, adesso diciamo che non mi interessa più. E' così da qualche mese, non so esattamente quanti. Lui viene, io mi sento soddisfatta così: prima se non riuscivo a venire mi sentivo "male", mi ritrovavo con un'eccitazione enorme da reprimere; ora no. Mi continua a piacere fare sesso col mio compagno, anche più di prima, mi eccito ancora un sacco (inoltre il nostro rapporto è ottimo e senza problemi particolari, al massimo mi sento solo un po' trascurata a volte, a causa dei nostri impegni lavorativi), però una volta che lui ha concluso è come se avessi concluso pure io, ma senza orgasmo. Non so come altro spiegarlo...
[#4]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 226 108
(...)Non raggiungo orgasmi vaginali, solo clitoridei. (..)
forse il problema è nella mancanza di conoscenza su come funzioni davvero la cosa
legga questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3835-orgasmo-vaginale-donne-a-caccia-di-miti.html
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#5]
dopo
Utente
Utente
No, non ho nessuna inibizione col sesso, l'orgasmo vaginale non lo raggiungo e basta. Ho provato con vari metodi, lo raggiungo solo con la masturbazione clitoridea.
Qua non è la mancanza di un orgasmo il mio problema (ripeto, volendo posso raggiungerlo) quanto un mio totale disinteresse nel raggiungerlo. I preliminari e l'atto sessuale mi piacciono e mi eccito, la voglia di avere un orgasmo c'è, ma non lo ricerco, e una volta che lui lo raggiunge a me va bene così. E non mi sento repressa nè niente. Infatti come ho già detto inizialmente vi sto chiedendo un consiglio perchè lui si sta preoccupando.
[#6]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
<<però una volta che lui ha concluso è come se avessi concluso pure io, ma senza orgasmo. Non so come altro spiegarlo...<<
Se però Lei avesso concluso "prima" di lui?




[#7]
dopo
Utente
Utente
Non "potrei" concludere prima di lui proprio perchè non sento il bisogno di un orgasmo, anzi se ci prova a farmelo raggiungere cerco di farlo smettere, mi da quasi fastidio
[#8]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non esiste la differenza tra orgasmo vaginale e clitorideo, come avrà letto nel materiale e nel canale salute che le ho allegati.

Una consulenza andrebbe valutata, c'è parecchia confusione nelle sue parole
[#9]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
In realtà andrebbe approfondito il Suo "nuovo" disinteresse per l'orgasmo, tematica specifica che Lei ci pone.

Generalmente è di origine psichica, come dimostra il suo consulto indirizzato qui da noi.

Saluti cordiali.

[#10]
dopo
Utente
Utente
Intendevo dire che non riesco a raggiungere l'orgasmo con la penetrazione, ma solo con la masturbazione.
Dottoressa Brunalti, ha centrato il punto. Cosa dovrei fare?
[#11]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Con la masturbazione a due, oppure solo propria?
[#12]
dopo
Utente
Utente
Se mi tocco io ci metto pochi minuti, se ci prova lui ci riesco ma posso metterci pure un'ora
[#13]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
E dunque sembra appartenere alla relazione, più che alla sessualità.

[#14]
dopo
Utente
Utente
Specifico che ho sempre avuto problemi a farmi masturbare da altri, un po' perché spesso non lo "sapevano fare" un po' perché mi trovo meglio io. Quindi non é una cosa legata esclusivamente al mio compagno. Può comunque essere legata alla relazione la mia mancanza di interesse nell'orgasmo? Che dovrei fare?
[#15]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non esiste, in clinica, una mancanza di interesse per l'orgasmo, esiste invece:

anorgasmia coitale o assoluta
disturbi della fase del desiderio
disturbi della fase eccitatoria
educazione rigida
problematiche della sfera relazionale/affettiva ecc..

Se lei ha problemi nel passaggio dal piacere "solitario" a quello "condiviso", la diagnosi della sua problematica è sempre complessa ed ovviamente non fattibile online.

Come dovrebbe fare…segue il sapere di cosa trattasi.

Immagini che non abbia letto il materiale che le è stato allegato.

In questo canale salute troverà anche una video intervista che potrebbe servirle.

https://www.medicitalia.it/salute/psicologia/109-anorgasmia.html


[#16]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Anche se il problema sembra essere più del Suo ragazzo che Suo, alla lunga Lei potrebbe correre il rischio di perdere interesse per la sessualità.

Per questo sarebbe utile per Lei una consulenza da un/a nostro/a Collega, per capirne di più di quanto possiamo fare noi online.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio