Aerofobia

Egr. Dott. di Medicitalia,
Vi scrivo per un problema di aerofobia.
Diversi mesi fa ho affrontato la questione frequentando uno dei corsi che le compagnie aeree mettono a disposizione. Non avevo mai preso l'aereo prima, solo al pensiero mi saliva l'ansia in modo notevole, tanto da paralizzarmi.
Dopo questo corso ho iniziato a volare per le prime volte e allo stato attuale posso dire di aver preso l'aereo in diverse occasioni, anche se per voli di breve durata.
I miglioramenti ci sono, ma il problema ancora che ho è quello di accusare un certo disagio durante la fase di decollo, tanto che non riesco a guardare all'esterno dal finestrino, mentre posso dire di riuscire a gestire le fasi del volo in quota e di atterraggio, anche osservando l'esterno.
Chiedo quindi un vostro suggerimento per ottenere il completo superamento del disagio in tutte le fasi del volo e soprattutto in prospettiva di prendere l'aereo per un lungo viaggio.
Grazie, un cordiale saluto.
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
"Diversi mesi fa ho affrontato la questione frequentando uno dei corsi che le compagnie aeree mettono a disposizione. "

Buongiorno,
Le fobie, di qualunque genere, vanno curate dai clinici non dalle compagnie aereee.

Quando avrà curato davvero le cause della sua fobia, meglio se con un ateraoua combinata, potrà volare dove vorrà, anche per lunghe tratte.

Auguri per tutto

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio