Utente 480XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di 23 anni, sto insieme al mio fidanzato da 4 anni e abbiamo un negozio insieme. Da un anno a questa parte, tutte le sue ansie, il suo stress, la sua rabbia e altro la sfoga su di me, nel senso che arriva addirittura ad arrabbiarsi, lanciandomi bestemmie addosso pesanti e darmi dei pugni sulla spalla. Vorrei capire cosa fare in questa situazione. Grazie mille dottori

[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile utente forse un consulto psicologico per il suo partner e per la coppia sarebbe auspicabile.
Se raggiungiamo livelli intollerabili di violenza, allora, la strada è quella delle autorità.
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Io avevo pensato di lasciarlo perdere perché svariate volte l'ha fatto, sto perdendo la testa anch'io per colpa sua

[#3] dopo  
Dr.ssa Antonella Pomilla

20% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,
"perdere la testa per colpa sua" non è certamente opportuno.
Mi associo al collega nell'indicazione di un percorso individuale per il suo ragazzo e/o di coppia...nel caso di quest'ultima considerando anche che il risultato potrebbe sostenerla nel rendere concreta l'idea di "lasciarlo perdere".
Un cordiale saluto,
Antonella Pomilla
Dr.ssa Antonella Pomilla
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale. Criminologa.

[#4] dopo  
Utente 480XXX

Grazie mille per le risposte. Che dite se ne parlo con la madre di lui?

[#5] dopo  
Dr.ssa Antonella Pomilla

20% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
certamente il sostegno della rete sociale, familiari ed amici, è importante. Per il suo ragazzo potrebbe essere un primo modo per riflettere sul fatto che aggredire lei non è la soluzione per sfogare la sua rabbia ed il suo stress, per lei è comunque importante per non tenersi il tutto dentro ed isolarsi (e sentirsi isolata).
Però non me ne voglia...non confidi che una madre possa fare più di un professionista e/o delle autorità.
Un cordiale saluto,
Antonella Pomilla
Dr.ssa Antonella Pomilla
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale. Criminologa.

[#6] dopo  
Utente 480XXX

No certamente non dico che una mamma possa fare di più di uno specialista, ma almeno fargli capire come suo figlio si comporta con me

[#7] dopo  
Dr.ssa Antonella Pomilla

20% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Come le dicevo può essere un primo sprone per lui e comunque un sostegno per lei.
Se poi non funziona...le ipotesi risolutive le abbiamo già vagliate, in un senso o l'altro o l'altro ancora può procedere.
La cosa importante è questa, sapere che almeno un passo si può fare.

Antonella Pomilla
Dr.ssa Antonella Pomilla
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale. Criminologa.

[#8] dopo  
Utente 480XXX

Grazie mille dottoressa, le auguro una buona serata

[#9] dopo  
Dr.ssa Antonella Pomilla

20% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Altrettanto io a lei!
Dr.ssa Antonella Pomilla
Psicologo Clinico, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale. Criminologa.